Contenuto principale

Rio Braies

Descrizione geomorfologica

Rio di Braies (Fonte: Agenzia provinciale per l’ambiente)Il Rio Braies nasce dall'omonimo lago e presenta una lunghezza di ca. 8 km. Il suo bacino imbrifero si estende su quasi 100 km² e passa da 1120 m alla confluenza, fino al massimo rilievo a 3146 m (Croda Rossa).

Il principale affluente del Rio Braies si chiama Rio Stolla. Tra le località Villabassa e Monguelfo il Rio Braies sfocia nella Rienza. Il bacino imbrifero attorno al Lago di Braies consiste principalmente di dolomia. Nella parte inferiore della valle il torrente passa anche attraverso rocce sedimentarie della formazione di Werfen, della formazione a Bellerophon e delle Arenarie di Val Gardena. Da S. Vito in poi dominano filladi quarzifere, il fondovalle è coperto da ghiaie quaternarie.

Sul Rio Braies si trovano diverse derivazioni di piccole ed una di medie dimensioni. Le località principali della Valle di Braies sono S. Vito e Ferrara, le loro acque reflue vengono depurate nel depuratore di Monguelfo.

Qualità biologica delle acque (2008-2011)

I rilevamenti hanno portato ad una qualità molto buona. Con 21 unità sistematiche in media, fra le quali sette diversi plecotteri, il Rio Braies raggiunge una prima classe. I risultati eccellenti del 2004 sono stati confermati nel 2008: il Rio Braies può essere considerato come un corso d'acqua non alterato. Nel 2011 è stato esaminato un tratto a monte ed a valle di una derivazione idroelettrica ed è stata confermata la prima classe di qualità secondo il metodo StarICM.