Contenuto principale

Torrente Aurino

Descrizione geomorfologica

Torrente Aurino a monte di Predoi (Fonte: Agenzia provinciale per l’ambiente)Con una lunghezza di ca. 50 km ed un bacino imbrifero di 629 km² l'Aurino è l'affluente principale della Rienza. Nel tratto superiore l'Aurino drena, in forte pendenza, l'omonima Valle Aurina, nel tratto inferiore invece drena, in un ampio fondovalle, la Val di Tures. Il massimo rilievo in Valle Aurina si trova a 3498 m (Picco dei tre signori), la confluenza invece si trova a 810 m a Brunico.

Gli affluenti più importanti dell'Aurino sono il Rio di Riva ed il Rio di Selva dei Molini, che verranno descritti a parte. Nel bacino imbrifero dell'Aurino dominano varie rocce della Finestra dei Tauri: ortogneiss, micascisti, paragneiss, metabasiti e calcescisti. Dopo Luttago si trovano soprattutto micascisti e paragneiss del basamento Austroalpino. L'intera valle è caratterizzata da diversi depositi glaciali, ghiaie e corpi di frana. Attualmente sull'Aurino, soprattutto nel tratto superiore e negli affluenti, si trovano piccole e medio-grandi derivazioni per scopi idroelettrici.

Le località principali nella Valle Aurina e la Val di Tures sono S. Giacomo, Luttago, Campo Tures, Molini e Villa Ottone. La maggior parte delle acque reflue sono depurate nell'impianto di Tobl.

Qualità biologica delle acque (2011)

Il tratto superiore dell'Aurino presenta un giudizio biologico complessivo di una seconda classe. L'inquinamento moderato probabilmente è di origine naturale: l'acqua dello scioglimento dei nevai, povera di nutrienti e ricca di sostanze sospese, ha effetti limitanti sugli organismi.
Anche il tratto intermedio dell'Aurino, a monte di Campo Tures è caratterizzato da una seconda classe.
Dal 2007 viene indagato anche un tratto rinaturato a valle di Molini. Questo tratto serve come sito di riferimento per fiumi di grandezza media di origine pluvio-nivale. Il tratto presenta una prima classe di qualità considerando le diatomee ed il macrozoobenthos. La seconda classe che risulta dalle analisi della popolazione ittica porta però ad un giudizio complessivamente buono.
Il tratto inferiore dell'Aurino presenta anche una seconda classe. Gli apporti di nutrienti da parte dell'agricoltura sono probabilmente la principale causa dell'inquinamento.

Risultati qualità biologica delle acque
Elemento di qualità Macrozoobenthos Diatomee Pesci giudizio biologico complessivo
Metodo STAR_ICMi ICMi ISECI
11337 - a monte di Predoi I I - I
11340 - presso Campo Tures I I II II
11342 - a valle di Molini I I II II
11345 - presso S. Giorgio II I II II

Stato di qualità: I = elevato; II = buono; III = sufficiente; IV = scarso; V = cattivo; - = pesci non considerati

(Ultimo aggiornamento: 11/11/2014)