Contenuto principale

Catalogo degli elementi costruttivi per l'acustica in edilizia

L’acustica in edilizia ed il comfort acustico delle nuove costruzioni sono tematiche innovative che rivestono sempre maggiore importanza.

Per questa ragione l’Agenzia provinciale per l’ambiente ha realizzato il "Catalogo degli elementi costruttivi". Il catalogo è composto da un manuale e da numerose schede tecniche suddivise in base agli elementi costruttivi (pareti interne ed esterne, solai, tetti e terrazze), al tipo di costruzione (massiccia o leggera) ed ai materiali utilizzati (es. monostrato, multistrato, calcestruzzo, laterocemento).

Nelle schede sono messi in evidenza i risultati delle misure del rumore che soddisfano sempre i requisiti minimi previsti dal D.P.C.M. 05.12.1997. Inoltre, a titolo comparativo, sono riportati anche i risultati di misure eseguite su costruzioni che presentano errori evidenti, commessi in fase di progettazione o di realizzazione.

Per una migliore consultazione le schede sono suddivise in quattro categorie riportate nelle pagine seguenti. Nelle pagine è possibile consultare l’elenco delle schede e scaricarle. Le schede sono ordinate in base ai risultati delle misure del rumore.

Pubblicazione di nuove schede tecniche

I tecnici in acustica ed i progettisti che hanno misurato elementi costruttivi non ancora catalogati, realizzati utilizzando materiali e tecniche di posa in opera diverse da quelle già esaminate, sono invitati a completare una nuova scheda che, previa approvazione dell’Ufficio aria e rumore dell’Agenzia provinciale per l’ambiente, verrà aggiunta al catalogo.


.

Licenza Creative Commons  Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale
 

I diritti relativi al Catalogo degli elementi costruttivi sono di proprietá della Provincia autonoma di Bolzano.

Esso può essere liberamente scaricato ed utilizzato con qualsiasi mezzo a condizione che i suoi contenuti non vengano modificati e utilizzati o diffusi a scopo di lucro.   Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dalla legge 22 aprile 1941, n. 633.

Le informazioni contenute nelle schede tecniche del Catalogo degli elementi produttivi non hanno alcun valore legale o di prova in fase di giudizio e non impegnano in alcun modo l’Agenzia provinciale per l’ambiente.