Banca dati disponibilità di cera biologica

In un'azienda biologica può essere introdotta unicamente cera d’api biologica. L’operatore che intende introdurre cera in azienda verifica la disponibilità di cera d’api biologica nella “Tier- und Warenbörse - Angebote“ sul sito internet www.bioland.de/infos-fuer-erzeuger/warenboerse/erweiterte-suche.html(link esterno). La cera d’api messa in vendita in Provincia di Bolzano è inserita nella sezione „I-39“. La visualizzazione delle offerte si ottiene cliccando su „I-39“ e di seguito su “Angebote”. Solo quando la cera d’api ottenuta con metodo biologico non sia disponibile può essere introdotta in un'azienda biologica cera d’api ottenuta con metodo non biologico.

Come ottengo l’attestato di indisponibilità per introdurre cera d’api non biologica se non c’è disponibilità di cera biologica?

L’operatore che intende introdurre cera d’api in azienda verifica la disponibilità di cera d’api biologica nella “Tier- und Warenbörse - Angebote“ sul sito internet www.bioland.de/infos-fuer-erzeuger/warenboerse/erweiterte-suche.html(link esterno). La cera d’api messa in vendita in Provincia di Bolzano è inserita nella sezione „I-39“. La visualizzazione delle offerte si ottiene cliccando su „I-39“ e di seguito su “Angebote”. Se dopo la verifica non risulta alcuna disponibilità di cera d’api biologica, l’operatore potrà procedere all’acquisto di materiale non biologico. La ricerca di cera d’api biologica deve essere documentata attraverso la stampa della pagina internet da cui si evinca tale indisponibilità. Tale documentazione viene riconosciuta come attestato di indisponibilità e dovrà essere sottoposta alla supervisione dell’Organismo di controllo durante il controllo annuale.

Fornitori di cera d’api biologica

Il fornitore di cera d’api biologica allo scopo di immetterla nel circuito commerciale può comunicare tale disponibilità all’associazione Bioland Südtirol tramite e-mail al seguente indirizzo: info@bioland-suedtirol.it o tramite telefax al numero +39-0471-1964119.

Il fornitore registra la propria disponibilità nella banca dati dichiarando i seguenti dati:

  1. indirizzo e numero di telefono;
  2. organismo di controllo a cui il fornitore è assoggettato e codice di identificazione attribuito dall’organismo di controllo all’operatore.

Il fornitore dovrà effettuare un aggiornamento dei dati almeno ogni 6 settimane. In caso contrario la disponibilità di cera d’api verrà considerata esaurita e, pertanto, depennata automaticamente dalla banca dati. In caso di indisponibilità il produttore dovrà preoccuparsi di far aggiornare la banca dati.