Etichettatura prodotti biologici Regolamento europeo N. 834/2007

Il Regolamento prevede l'indicazione del metodo di produzione biologico sui prodotti agricoli che vengono prodotti da operatori sottoposti a sistema di controllo.

Inoltre il Regolamento protegge sia le diciture in lingua italiana "biologico" che le diciture in lingua tedesca "ökologisch" e „biologisch", così come i corrispondenti termini derivati o diminutivi quali "bio", "eco" etc. Questi termini valgono in tutta la comunità ed in tutte le lingue d'ufficio come indicazione sul metodo di produzione biologico. Ciò significa che è vietata la contrassegnazione di derrate alimentari o di mangimi con i succitati termini, qualora non siano stati sottoposti ad una misura di controllo in conformità al Regolamento. In caso di trasgressione, sono previste pene pecuniarie ai sensi delle norme vigenti.

L'applicazione sui prodotti del logo biologico UE da parte degli operatori biologici sarà obbligatoria a decorrere dal 1° luglio 2010. Continuerà ad essere facoltativo per i prodotti importati. Dove è usato il logo comunitario, una volta che la nuova regolamentazione sarà applicata, dovrebbe apparire l'indicazione del luogo dove le materie prime grezze dei prodotti sono state coltivate. Questa indicazione può riportare la dicitura di 'EU', 'non-EU', o il nome di un Paese specifico, in Europa o fuori, dove sono stati coltivati il prodotto o le sue materie prime.

.

Così, i consumatori che comprano i prodotti che portano il logo europeo possono essere certi che:

  • almeno il 95% degli ingredienti sono stati prodotti con metodo biologico;
  • il prodotto è conforme alle regole del piano ufficiale di ispezione;
  • il prodotto proviene direttamente dal produttore o è preparato in una confezione sigillata;
  • il prodotto porta il nome del produttore, l'addetto alla lavorazione o il venditore e il nome del codice dell'organismo di ispezione.

Oggi se gli operatori vogliono vendere i loro prodotti in un altro Stato Membro, potrebbero aver bisogno di apporre un altro logo per essere riconoscibili nel nuovo mercato. L'uso del logo biologico europeo può evitare questa ripetizione, offrendo una riconoscibilità in tutta Europa.

A livello nazionale l'etichettatura dei prodotti biologici è disciplinata dal Decreto Ministeriale del 27/11/2009 n. 18354. (Disposizioni per l'attuazione dei regolamenti (CE) n. 834/2007, n. 889/2008 e n. 1235/2008 e successive modifiche riguardanti la produzione biologica e l'etichettatura dei prodotti biologici).

Esempio di un etichetta di un prodotto biologico: