Disposizioni per attrezzature per l'uso professionale per la distribuzione di prodotti fitosanitari (Controllo atomizzatori)

Controllo atomizzatori

Il piano d'azione nazionale per l’uso sostenibile di prodotti fitosanitari (PAN) nell’ambito dell’obiettivo prioritario della difesa a basso apporto di prodotti fitosanitari prevede tra l’altro la riduzione del rischio per la salute e per l’ambiente eseguendo un controllo funzionale periodico delle macchine irroratrici.

Come previsto dall’articolo 4 del Decreto Ministeriale prot. n. 4847 del 3/03/2015, ad eccezione di alcune deroghe, tutte le attrezzature per uso professionale per la distribuzione di prodotti fitosanitari devono essere sottoposte a controlli funzionali entro il 26 novembre 2016. L’intervallo tra i controlli non deve superare i 5 anni fino al 31 dicembre 2020 e i tre anni per le attrezzature controllate successivamente a tale data.

Un’eccezione sono per esempio irroratrici schermate per trattamento localizzato della sottofila delle colture arboree. Secondo l’articolo 2 del sopraccitato Decreto Ministeriale queste attrezzature devono essere sottoposte al controllo funzionale entro il 26 novembre 2018. L’intervallo di controllo è di 6 anni.

Esonerate dalle disposizioni del PAN per il controllo funzionale, la regolazione e manutenzione sono irroratrici portatili a spalla, azionate dall’operatore, con serbatoio in pressione di pompata a leva manuale nonché irroratrici a spalla a motore prive di ventilatore, quando non utilizzate per trattamenti su colture protette.

Controllo funzionale, regolazione o taratura e manutenzione

L’utilizzatore professionale non solo è tenuto al controllo funzionale periodico della macchina irroratrice ma anche alla regolazione o taratura come anche alla manutenzione annuale della stessa: scopo della regolazione periodica è di adattare l’attrezzatura alle specifiche realtà colturali aziendali e di definire il corretto volume di miscela da distribuire, tenuto conto delle indicazioni riportate nelle etichette dei prodotti fitosanitari. La regolazione può essere eseguita annualmente dall’agricoltore stesso oppure può essere eseguita presso un Centro di Prova autorizzato. La validità è di 5 anni, se la regolazione viene effettuata da un Centro di Prova. Tuttavia i partecipanti al programma-Agrios e agricoltori che producono secondo i disciplinari Global-Gap, sono comunque tenuti a eseguire la regolazione annualmente.

I dati da registrare annualmente sul registro dei trattamenti o da allegare al registro sono almeno:

  • Data dell’esecuzione della regolazione
  • Volumi di irrorazione utilizzati per le principali tipologie colturali

Attestato di controllo ed etichetta adesiva

Dopo l’esecuzione del controllo funzionale con esito positivo il Centro Prova rilascia al proprietario/utilizzatore un attestato e dispone sull’attrezzatura controllata un’etichetta adesiva in modo ben visibile.

Attestato ed etichetta sono definiti nella Deliberazione della Giunta Provinciale del 24 marzo 2015, n. 351.

Centri Prova

  • Centri Prova che eseguono meno di 200 controlli funzionali l’anno vengono sottoposti a una verifica tecnico-amministrativa ogni due anni. La verifica dei Centri Prova che eseguono più di 200 controlli funzionali l’anno, avviene ogni anno. Come previsto dalla Deliberazione della Giunta Provinciale sopraccitata, i Centri Prova si devono rivolgere per la verifica periodica della conformità della loro strumentazione, come riportato nell’allegato III del PAN, all’ENAMA (Ente Nazionale per la Meccanizzazione Agricola), FEM (Fondazione Edmund Mach) oppure a organizzazioni qualificate, riconosciute da altre Province autonome o Regioni.
  • Centri Prova con banco di prova mobile che sono riconosciuti da altre Province autonome e/o Regioni, possono operare in Alto Adige comunicando all’Ufficio frutti-viticoltura con apposito modulo, almeno quindici giorni prima dell’inizio dell’attività in Provincia di Bolzano i luoghi del controllo e il periodo previsto entro il quale avviene il controllo delle macchine irroratrici.
  • I Centri Prova devono trasmettere almeno ogni trimestre i dati dei controlli eseguiti con una tabella-Excel appositamente definita.

Normativa e documenti download