News

Strategie mirate contro la povertà, erogati 4,1 milioni

Primo bilancio della Provincia in merito agli aiuti immediati ed al sostegno all’affitto. Un gruppo di lavoro incentrato sulle strategie per la lotta alla povertà.

Istituito dall'assessora Deeg un gruppo di lavoro per definire nuove strategie e misure per arginare la povertà (Foto: ASP)

Le ripercussioni della crisi causata dal Coronavirus sono già evidenti e nel medio periodo sono prevedibili ulteriori conseguenze. In un’analisi pubblicata a fine maggio dalle organizzazioni Unicef e Save the children si sottolinea che la pandemia minaccia seriamente la vita di numerose famiglie e che i minori in stato di povertà potrebbero aumentare del 15% a livello mondiale. A questo proposito l’assessora alle politiche sociali, Waltraud Deeg, sottolinea che “la Giunta provinciale a fine aprile ha messo a disposizione delle famiglie importanti sostegni come, ad esempio, gli aiuti finanziari immediati,il contributo straordinario al canone di locazione ed il contributo straordinario per le spese accessorie” .

Oltre 4,1 milioni di euro per un sostegno immediato

Sono stati erogati sinora 860 contributi per aiuti finanziari immediati per una somma complessiva di 850.000 euro. Sono state inoltre approvate 4.500 domande di sostegno al canone di locazione e le spese accessorie e dalla fine di aprile sono stati erogati a questo scopo 3,3 milioni di euro. “I collaboratori dei distretti sociali hanno svolto un notevole lavoro e contribuito a fornire un aiuto rapido e non burocratico alla popolazione. Ciò non è comunque sufficiente per ridurre il rischio di povertà, anche alla luce del fatto che altre prestazioni, soprattutto a livello nazionale, sinora non hanno avuto attuazione concreta. Sono quindi necessarie ulteriori misure. Si tratta soprattutto di evitare l’aumento della povertà causato dal perdurare della situazione d’emergenza” afferma l’assessora Deeg.

Un gruppo di lavoro di esperti rileva la situazione

Allo scopo di avere un quadro aggiornato e completo della situazione l’assessora alle politiche sociali ha istituito recentemente un tavolo di lavoro composto da esperti di Caritas, San Vincenzo, Associazione Volontarius, Centro consumatori ed utenti, KVW, Camera di Commercio, KFS, Federazione provinciale per la salute ed il sociale, Servizi sociali ed Uffici provinciali competenti. I componenti di questo gruppo di lavoro si sono riuniti recentemente per la prima volta in videoconferenza con lo scopo di elaborare ulteriori misure per arginare la povertà. Nel corso della riunione l’assessora ha affermato “la povertà spesso non emerge in tutta la sua problematicità, ma è necessario adottare delle misure mirate per ridurla”.

 

ck/fg

Galleria fotografica