News

Otto case cantoniere passano alla Provincia

Altre 8 case cantoniere ANAS passano alla Provincia: oggi la firma del verbale di consegna.

La firma del verbale di consegna da parte di Caizza (sx), Kompatscher (centro) e Mathà (dx). (Foto: ASP)

Con la firma del verbale di consegna da parte del presidente della Provincia Arno Kompatscher, del direttore regionale dell'Agenzia del Demanio Sebastiano Caizza, e dell'amministratore delegato ANAS Massimo Simonini questo martedì (7 luglio) altre 8 case cantoniere diventano di proprietà della Provincia. Si tratta degli edifici ubicati a Brennero, Dobbiaco, Stelvio, Resia, San Valentino, Lasa, San Leonardo e Caldaro.

"La norma di attuazione con cui nel 1998 la competenza per le strade statali passò alla Provincia prevede anche che ANAS consegni all'amministrazione oltre alle strade anche i beni di pertinenza" spiega il presidente della Provincia Arno Kompatscher. Fanno parte di tali beni anche le case cantoniere.

Al momento del passaggio nel 1998 il passaggio di proprietà si dimostrò più complesso burocraticamente del previsto, e dunque in quel momento non tutti i beni passarono subito alla Provincia. Nel 2017 avvenne il passaggio di ulteriori case cantoniere alla Provincia.

"Ora abbiamo concluso una seconda fase di trattativa, che ci consente di assumere la proprietà di altre 8 case cantoniere" spiega il presidente della Provincia. Molte case cantoniere - fra cui quelle di Bressanone, Terlano e Selva di Val Gardena - sono invece utilizzate dallo Stato per scopi istituzionali e perciò passate sotto la competenza dell'Agenzia del Demanio. La Provincia valuterà di quali di questi immobili ha bisogno direttamente o se essi possono essere trasferiti ai Comuni competenti.

jw/sf

Galleria fotografica