Proroga contratti e variazioni di superficie

Per poter presentare anche nel 2019 le varie domande di contributo o agevolazione (premi di domanda unica, indennità compensativa, premi per le misure agroambientali, premi per la produzione integrata o per l’agricoltura biologica, contributi per l’assicurazione antigrandine, assegnazione del carburante UMA) é necessario prolungare i relativi contratti scaduti (presso il “Südtiroler Bauernbund”, Coldiretti, ecc.) e comunicare i prolungamenti ed eventuali variazioni di terreni.

 

A partire da novembre 2018 è possibile recarsi nuovamente presso le stazioni forestali, gli uffici distrettuali della Ripartizione agricoltura oppure l’Ufficio LAFIS della Ripartizione agricoltura di Bolzano con il prolungamento dei contratti scaduti (affitto, comodato, ecc.) per l’iscrizione o la comunicazione di eventuali variazioni di terreni:

  • Aziende ad indirizzo foraggero ed aziende ad indirizzo zootecnico: Stazione forestale locale
  • Aziende frutticole: Ufficio sistemi informativi agricoli (LAFIS), in via Brennero 6, Bolzano, oppure nell’Ufficio distrettuale competente per la propria zona
  • Aziende vitivinicole: Ufficio frutti-viticoltura a Bolzano, via Brennero 6, Bolzano, oppure nell’Ufficio distrettuale competente per la propria zona

Si prega di concordare un appuntamento

Nel caso non ci fossero stati cambiamenti nell’anno precedente, non è necessario darne comunicazione.

È importante invece comunicare le seguenti variazioni:

A. Variazione di dati contrattuali (affitto, comodato, ecc.)

a) Contratti scaduti:

Ogni richiedente deve comunicare e richiedere il prolungamento dei contratti prima della loro scadenza. Nel caso che questi non venissero più prorogati, sarà comunque necessario comunicarlo agli uffici sopraindicati. Non sarà possibile presentare domande per l’anno 2019 fino all’aggiornamento dei contratti.

Le scadenze dei contratti possono essere controllate dal richiedente stesso, consultando il proprio fascicolo LAFIS.

b) Iscrizione del “comodato verbale” per l’assegnazione di carburante agevolato UMA

Per ricevere un’ assegnazione di carburante agevolato per i terreni che vengono coltivati in comodato verbale è tassativo il rinnovo dell’iscrizione del titolo di conduzione “comodato verbale” nel fascicolo aziendale LAFIS, tranne se questo fosse già stato fatto nel 2018.

c) Invio successivo dei dati di registrazione:

I dati di registrazione in caso di registrazioni cumulative di contratti (termine previsto entro il 28 febbraio 2019) devono essere presentati dopo l’avvenuta registrazione, altrimenti i terreni in questione non potranno essere considerati per le domande.

B. Variazione delle superfici coltivate

a) Riduzione o aumento di superfici coltivate:

Quando la superficie aziendale si riduce per vari motivi, p.es. perché non viene più coltivata in quanto è stata data in affitto, oppure perché parte di essa é stata venduta, questo deve essere comunicato, così come va segnalato anche l’aumento della superficie aziendale (acquisto terreni, cambio della coltura, affitto o comodato)

C. Rotazione delle colture – nuove colture foraggere avvicendate e arativo

Le variazioni riguardanti le superfici coltivate con colture erbacee permanenti, arativo e foraggere avvicendate, oppure con frutti- e viticoltura devono essere comunicate agli uffici indicati.

Le colture “foraggere avvicendate” e “arativo” sono da suddividere nelle seguenti colture, in base al piano di coltivazione aziendale 2019:

a) Foraggere avvicendate: mais, prato avvicendato, erba medica o trifoglio;

b) Arativo: cereali, fragola, ortaggi, piante aromatiche, asparago, insalate, radicchio, cavolo, terreno a riposo.

Nel caso venisse coltivata una delle colture di cui sopra, si prega di segnalarlo a uno degli uffici seguenti. Il piano di coltivazione deve essere aggiornato ogni anno.

Documenti necessari:

- Contratto valido nel caso di affitto, comodato, ecc.

- Documento d’identità valido

- Nel caso di un rinnovo di contratto non basta la quietanza di versamento, ma é necessario
presentare il relativo contratto.

Contatti:

Zona Bolzano e Bassa Atesina:

  • Ufficio sistemi informativi agricoli (LAFIS), 2. piano, via Brennero 6, Bolzano, Tel. 0471/415007, 0471/415040 (da lunedì a venerdì, ore 8.30- 12.00 e ore 14.00 – 17.00);
  • Ufficio frutti- e viticoltura, ufficio nr. 136, via Brennero 6, Bolzano, Tel. 0471/415085, (da lunedì a mercoledì, ore 8.30 – 12.00, giovedì ore 8.30 – 12.00 e 14.00 – 17.00) – solo per terreni vitivinicoli;
  • Ufficio distrettuale di Egna, p.zza Franz Bonatti 2/3, (Palazzo provinciale Bassa Atesina), Egna, Tel. 0471/824140 (da lunedì a venerdì, ore 8.30 – 12.00)
  • Stazione forestale di riferimento

Zona Val Venosta:

  • Ufficio distrettuale dell’agricoltura Ovest, via Castello di Silandro 6, Silandro, Tel. 0473 736140 oppure 0473 736147 (da lunedì a venerdì, ore 8.30 – 12.00, su appuntamento)
  • Stazione forestale di riferimento

Zona Burgraviato:

  • Ufficio distrettuale dell’agricoltura Ovest – sede distaccata di Merano,  p.zza della Rena 10, Merano, Tel. 0473/252240 oppure 0473/252241 (da lunedì a venerdì, ore 8.30 – 12.00, su appuntamento);
  • Stazione forestale di riferimento

Zona Val d’Isarco:

  • Ufficio distrettuale dell’agricoltura Est, sede distaccata di Bressanone, via Ratisbona 18, Bressanone, Tel. 0472/821240 (da lunedì a venerdì, ore 8.30 – 12.00, su appuntamento);
  • Stazione forestale di riferimento

Zona Val Pusteria:

  • Ufficio distrettuale dell’agricoltura Est, piazza Cappuccini 3 (Casa “Michael Pacher”), Brunico, Tel. 0474/582240 (da lunedì a venerdì, ore 8.30 – 12.00, su appuntamento);
  • Stazione forestale di riferimento