Lingua blu (Blue Tongue)

Lingua blu (Blue Tongue)
La Blue Tongue interessa esclusivamente i ruminanti.

Situazione: maggio 2009

Redatto da Dr. A. Tavella
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Via Laura Conti 4, 39100 Bolzano
Tel. 0471 633062, e-mail: at6bz@izsvenezie.it
www.izsvenezie.it (link esterno)

Cos'è la Blue Tongue?

La Blue Tongue è una malattia virale dei ruminanti trasmessa da moscerini ematofagi del genere Culicoides. Essa colpisce soprattutto gli ovini ed i caprini, ma si riscontra spesso anche nei bovini, i quali rivestono un ruolo importante come serbatoi naturali della malattia. L’agente eziologico è un virus che si suddivide in ben 24 sierotipi (categorie).

Quali specie sono interessate?

Bovini, ovini, caprini, ma anche ruminanti selvatici (cervi, caprioli, camosci, ecc.) e camelidi (lama, alpaca, ecc.).

Come viene trasmessa la Blue Tongue?

Il virus della Blue Tongue viene trasmesso da moscerini ematofagi del genere Culicoides. Essi, pungendo un animale viremico, assumono il virus con il sangue e poi infettano un nuovo ospite sano tramite la puntura successiva.

Cosa sono i moscerini Culicoides?

I moscerini del genere Culicoides sono piccole zanzare lunghe solo 1-3 mm, attive soprattutto dal crepuscolo all’alba. Questi moscerini hanno bisogno, per il loro sviluppo, di lunghi periodi caldi; depongono le loro uova preferibilmente nella terra bagnata (pozzanghere, nelle vicinanze degli abbeveratoi), nel letame o nel liquame. La durata della loro vita è di 10-20 giorni, le temperature inferiori a 12° riducono la loro attività. Questi moscerini sono presenti anche in Alto Adige. I moscerini del genere Culicoides vengono facilmente trasportati dal vento per lunghe distanze.

Diffusione della malattia

Mondiale in zone calde, specialmente in zone umide (malattia esotica). Dal 2006 presente anche nell'Europa centrale.

Quali sono i sintomi negli animali colpiti?

I sintomi classici vengono descritti soprattutto negli ovini. Nei bovini la malattia ha un decorso quasi sempre senza sintomi o con sintomi quasi impercettibili, ma i bovini rappresentano una rilevante fonte d’infezione. Già 7-8 giorni dopo l’infezione si possono notare i primi sintomi della malattia quali febbre, debolezza generale, scolo nasale, arrossamento ed infiammazione delle mucose labiali, oculari, nasali e orali, gonfiori sulla testa e sul collo, aumento della salivazione. In casi particolarmente gravi si verificano problemi respiratori, gonfiore e colorazione bluastra della lingua (per questo motivo si parla di malattia della lingua blu), arrossamento doloroso dello spazio interungueale e zoppia. Le femmine gravide possono abortire, si registrano problemi di fertilità. La diagnosi di questa malattia è difficile, la si può individuare con certezza solo mediante apposito esame ematologico.

Malattie con sintomi analoghi

Afta epizootica, BVD, IBR, Febbre catarrale maligna, Vaiolo degli ovini, Stomatite vescicolare, reazioni di fotosensibilità causate da ingredienti vegetali (p.es. iperico).

Rappresenta un pericolo per l’uomo?

L’agente della Blue Tongue non è pericoloso per l’uomo e quindi carni e prodotti lattiero-caseari possono essere consumati senza problemi.

Come si combatte la Blue Tongue?

Tramite la vaccinazione di animali sani ovvero senza sintomi. Gli animali gravemente malati prossimi alla morte vengono abbattuti per evitare loro sofferenze.

Ci sono ancora domande?

Se avete ancora domande da porre sulla Blue Tongue e sulle misure per combatterla vi preghiamo di contattare il Vostro veterinario ufficiale o di fiducia. Ulteriori informazioni sono reperibili telefonando al numero 0471 633 062 (Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, Struttura complessa territoriale di Bolzano).

Link utili

  • Centro di Referenza per la Blue Tongue, Istituto Zooprofilattico Sperimentale G. Caporale di Teramo: www.izs.it (link esterno)
  • Centro di Referenza della Germania, Istituto Friedrich Loeffler: www.fli.de (link esterno)
  • Agenzia austriaca per la salute e la sicurezza alimentare (AGES): www.ages.at (link esterno)

Foglio informativo sulla Blue Tongue

Foglio informativo per l’allevatore
elaborato da Dr. A. Tavella, Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (disponibile solo nelle lingue tedesco e ladino)

Tel. 0471 63 51 30

E-mail: atavella@izsvenezie.it