Sentiero Dolomieu - Brennero, Vipiteno

Sentiero Dolomieu - Brennero, Vipiteno

Nei mesi estivi degli anni 2004 e 2005 è stato realizzato il sentiero che passa 6 malghe da Monte Cavallo fi no alla malga Allriss in Val di Fleres, partecipando al progetto Leader + dell’Unione Europea. La realizzazione è stata possibile grazie alla collaborazione della ripartizione Forestale dell’Ispettorato di Vipiteno, della ripartizione Natura e Paesaggio della Provincia Autonoma di Bolzano e alla collaborazione della comunità comprensoriale Alta Valle Isarco. Si tratta di una bellissima passeggiata che illustra la geologia, la fl ora e la fauna delle valli. Si parte dalla stazione a monte di Monte Cavallo oppure dalla stazione a monte di Ladurns oppure dalla Malga Allriss in Val di Fleres a Sant’Antonio.

Cartina DolomieuQuesto sentiero non presenta particolari difficoltà, essendo il dislivello di soli 300 metri ed è percorribile da chiunque. L’intera lunghezza del sentiero è di km 15, esiste però la possibilità, per chi non non fosse in grado, di percorrerne solamente un pezzo. La percorrenza dell’intero tratto dura tutta la giornata con la possibilità di sostare e riprendersi alle varie malghe. Durante il cammino si incontrano varie stazioni in cui vengono trattati i vari temi su geologia, flora, fauna, lo scenario che si presenta è incantevole: si ha la vista dei Tribulaun, sia in Italia che sulla parte Austriaca, ed è questo il motivo del nome del sentiero.

Deodat De Dolomieu (1750-1801) scopre la dolomia non nelle dolomiti come si potrebbe pensare ma nel territorio del Tribulaun di Val di Fleres. La particolarità della dolomia consiste nel diventare fosforescente all’impatto e la concentrazione di acqua è minima rispetto a quella della calce. La composizione di calcio magnesio e carbonato studiato dal chimico Prof. De Saussure presso l’univerità a Ginevra nel 1792 è stata denominata roccia dolomitica.