Inventario Forestale Nazionale

L’inventario forestale nazionale costituisce un importante sistema di monitoraggio del patrimonio forestale e come tale va periodicamente aggiornato. È considerato un banco di prova scientifico ed una valida base decisionale per le politiche forestali ed ambientali del Paese. In primo luogo vanno ricordati gli impegni politici internazionali in tema di controllo delle emissioni di gas a effetto serra che l’Italia ha assunto con la ratifica del Protocollo di Kyoto, entrato definitivamente in vigore il 16 febbraio 2005.

Secondo inventario forestale nazionale

Schema di area di saggio

Attualmente sono in corso di svolgimento i rilievi per il secondo inventario forestale nazionale (INFC – Inventario Nazionale delle Foreste e dei serbatoi forestali di Carbonio), eseguiti in Alto Adige da personale dell’Ufficio Pianificazione Forestale con la stretta collaborazione delle stazioni forestali.

Lo schema di campionamento adottato viene definito triplo per la stratificazione ed è stato concepito in modo tale da contenere al minimo gli errori e da garantire la rappresentatività dei dati non solo su scala nazionale ma anche a livello regionale. Il sistema di raccolta, archiviazione e flusso dei dati utilizzato prevede l’impiego di tecnologie avanzate e l’adozione di procedure di controllo per garantire la massima coerenza ed integrità dei dati.

Rilievi in 260 aree di saggio

Nel 2006, su un campione di 260 aree scelte con un approccio statistico fra le aree giá materializzate in bosco nel corso del 2004-2005, sono iniziati i rilievi forestali volti alla misurazione dei principali parametri dendro-auxometrici. Su due aree concentriche, rispettivamente di 50 m2 e di 530 m2, sono stati misurati i diametri, le altezze totali e lo sviluppo delle chiome degli alberi e sono state prelevate alcune carotine legnose per la misurazione dell’incremento e dell’etá. Inoltre sono state condotte indagini innovative come il rilievo del legno morto, delle ceppaie (volti a stimare le riserve di carbonio dell’ecosistema) e la valutazione dello stato di salute e vitalitá degli individui arborei.

Persona di contatto: Ufficio pianificazione forestale, Fabio.Maistrelli@provinz.bz.it

Gruppo di lavoro INFC

Gruppo di lavoro INFC
Gruppo di lavoro INFC