Determinazione dell'indennità di occupazione temporanea

Determinazione dell'indennità di occupazione temporanea

L'indennità di occupazione è dovuta per ciascun anno nella misura dell'interesse legale dell'indennità di espropriazione, e, per un mese o frazione di mese, nella misura di un dodicesimo dell'importo annuo risultante, a decorrere dalla data di emissione del decreto. All'indennità si applica la maggiorazione del 10%, qualora i proprietari o gli altri interessati non manifestino opposizione alla determinazione della stessa.

Qualora a giudizio dell'Ufficio Estimo ed Espropri della Provincia l'indennità di occupazione risulti inadeguata, essa va determinata, avuto riguardo alla durata dell'occupazione, alla diminuzione di valore del fondo in considerazione della natura, della coltura e di altre peculiarità, nonché all'eventuale perdita dei frutti.

In settembre 2016 è stato preso un'accordo tra Ufficio Estimo ed Espropri e Südtiroler Bauernbund riguardante delle direttive per la determinazione delle indennità per l'imposizione di servitù e per l'occupazione temporanea di terreni agricoli. Le direttive sono state elaborate per acconsentire una uniforme applicazione nella determinazione delle indennità per l’imposizione di servitù e per l'occupazione temporanea di interesse pubblico.