Congedi straordinari: attività nell'interesse pubblica amministrazione

Se la partecipazione volontaria di un/una dipendente a un’attività risulta essere di particolare interesse per l'amministrazione provinciale, il personale può richiedere congedi straordinari fino a un massimo di 20 giorni lavorativi all'anno. L’amministrazione, in questi casi, si prende carico di metà delle spese sostenute. Il congedo straordinario deve essere concesso dal direttore delle risorse umane o dai direttori degli uffici autorizzati all'interno del personale delle varie ripartizioni. Il modulo per la domanda del congedo “ Formazione esterna - particolare l'interesse dell'amministrazione" va presentato almeno 21 giorni prima dall’inizio dell’attività per la quale si richiede il periodo di congedo. La relativa normativa in merito all'assenza dal servizio fa parte del contratto collettivo intercompartimentale del 12.02.2008, art. 96, comma 6, che rimanda alla vigente normativa statale (impresa con un costo per la gestione superiore ai  4.000,00 Euro).