Formazione esterna (presso altre organizzazioni)

La formazione esterna riguarda la frequenza di corsi, seminari, congressi e convegni che vengono organizzati e svolti da altri enti e centri formativi, in Italia e all'estero, e a cui i dipendenti provinciali partecipano su incarico dei propri superiori.

Sono previste le seguenti tipologie di formazione esterna:

Questo link la porta alle Domande per la partecipazione a corsi di formazione esterna (Link esterno).

Se la partecipazione al corso è dichiarata obbligatoria da parte del/la dirigente competente, l'Amministrazione provinciale si assume l'onere del pagamento della quota di partecipazione e delle altre spese in base alle vigenti norme sul trattamento di missione del personale provinciale. La partecipazione obbligatoria deve essere adeguatamente ben motivata dal superiore preposto; dovranno pertanto essere forniti presupposti che giustifichino l'assunzione da parte dell'Amministrazione provinciale delle spese per la partecipazione obbligatoria.

In caso di un'attività di formazione e d'aggiornamento comportante per l’Amministrazione presunti costi aggiuntivi superiori ad Euro 4.000,00 nel corso dell'anno solare, dev'essere firmato una lettera di vincolo - sotto riportata - riguardante il rispetto di un periodo di permanenza presso l’Amministrazione."

Quí può ottenere ulteriori informazioni sulla partecipazione obbligatoria.

Nel caso in cui la partecipazione volontaria del personale risulti essere di particolare interesse per l’Amministrazione provinciale, i dipendenti possono richiedere congedo straordinario retribuito fino ad un massimo di 20 giorni lavorativi l'anno; l’Amministrazione provinciale si assume metà delle spese.

Il congedo straordinario retribuito viene concesso dal direttore della Ripartizione Personale o dai/lle direttori/trici della Ripartizione Personale delegati/e.

Le relative domande sono da inviare all’unità organizzativa competente e per conoscenza all'ufficio sviluppo personale compilando il modulo “Formazione esterna per dipendenti provinciale – di particolare interesse per l’amministrazione”, corredate del programma del corso, almeno 45 giorni prima dell’inizio del corso.

Anche per questa tipologia di formazione dev'essere firmata la lettera di vincolo sotto riportata per i costi aggiuntivi superiori ad Euro 4.000,00 per l’Amministrazione.

Documenti utili

Modulo per la partecipazione volotaria di particolare interesse per l'Amministrazione provinciale

Modulo

Qualora la partecipazione volontaria del personale risulti essere d'interesse anche per l’Amministrazione provinciale, i dipendenti possono richiedere congedo straordinario retribuito fino ad un massimo di 20 giorni lavorativi l'anno, senza ulteriori oneri a carico dell’Amministrazione, tramite il modulo "Formazione esterna per dipendenti provinciali - di interesse per l'amministrazione". Il congedo straordinario retribuito viene concesso dal direttore della Ripartizione Personale o dai/dalle direttori/trici della Ripartizione Personale delegati/e.

Documenti utili

Modulo per la partecipazione volontaria d'interesse anche per l'Amministrazione provinciale

Modulo

Nel caso in cui la partecipazione risulti essere nell'interesse esclusivo del personale, i dipendenti possono richiedere congedo straordinario non retribuito ai sensi dell'art. 23 del CCI del 29.07.1999, senza ulteriori oneri a carico dell’Amministrazione. Il congedo straordinario non retribuito viene concesso dal direttore della Ripartizione Personale o dai/dalle direttori/trici della Ripartizione Personale delegati/e.