Postazione di lavoro informatica

L’uso degli strumenti informatici, in particolare di Internet e della posta elettronica, è regolato da questo documento.

Principio base del disciplinare è la limitazione dell’uso a necessità lavorative di tutti gli strumenti IT messi a disposizione dall’amministrazione, sia si tratti di sofware sia di hardware e proibisce quindi qualunque abuso a scopo privato.

Il disciplinare emana regole concernenti l’installazione di software, l’uso di Internet e della posta elettronica ed il rispetto della proprietà intellettuale e delle licenze.

Scopo del disciplinare è aumentare la sicurezza di tutti i dati e delle informazioni, gestiti tramite servizi informatici e di impedirne l’abuso per scopi non istituzionali.

Da questo deriva la possibilità per i superiori, se necessario, per ragioni organizzative di lavoro, di accedere per esempio alla casella postale di un collaboratore in sua assenza, senza l’obbligo di chiedergli il permesso.

Il personale tecnico può accedere ai file di dati o di navigazione in Internet,  in determinate condizioni, se questo fosse necessario per risolvere un problema tecnico per esempio di occupazione di memoria o di lentezza della rete.

In ogni caso lo scopo non è quello di controllare il collaboratore nella sua attività lavorativa, ma in ogni caso possono essere effettuati controlli di tipo tecnico, senza che per questo siano violati i diritti di riservatezza del dipendente.

Domande frequenti e le relative risposte su questo disciplinare, come anche altre informazioni sul tema della sicurezza IT, sono pubblicate sul sito intranet „Sicurezza - IT“.

Documentazione

Circolare n. 9 del 29 settembre 2018

Disciplina dell'utilizzo di servizi elettronici

Link

Sicurezza-IT

Contatto

Sicurezza.IT@provincia.bz.it

Il PC

Il computer è uno strumento di lavoro dell’Amministrazione provinciale e deve essere trattato con la dovuta cura. Serve a svolgere esclusivamente i compiti affidati al personale dell’Amministrazione in quanto tale.

Alcune indicazioni importanti di cui tenere conto per non danneggiare il proprio computer:

  • non pulire il PC con panni umidi
  • non pulire lo schermo con alcool
  • prestare attenzione ai collegamenti, meno i cavi sono lunghi meno si correranno rischi di sconnessioni accidentali (ad es. durante le pulizie)
  • non dimenticare di spegnere il computer la sera; all’accensione successiva il software sarà aggiornato automaticamente e, ad esempio, proteggerà il computer da virus.

È importante anche tenere una posizione ergonomica davanti al computer. In questo modo si eviteranno danni alla schiena, sovraffaticamento e eccessiva stanchezza degli occhi. Per evitare la tenosinovite conviene utilizzare un poggia polsi da sistemare davanti alla tastiera.

L'archiviazione dei dati

Affinché ogni dipendente possa ritrovare le informazioni importanti per il proprio lavoro, ci sono alcune regole di archiviazione da osservare. Ogni disco è riservato a un determinato tipo di dati.

Per ricostruire meglio la posizione dei documenti in archivio, si consiglia di inserire nei documenti il percorso a piè di pagina.

Dischi e cartelle residenti sul server centralizzato

  • Disco G:\ archivio dati che tutte le colleghe e colleghi dell'ufficio (e solo quelli del proprio ufficio) possono consultare ed utilizzare
  • Disco H:\ archivio dati personale dove solo l'utente stesso può scrivere, modificare e cancellare i dati. I dati del disco H:\ sono visibili (non modificabili o cancellabili) dal diretto direttore o dalla diretta direttrice
  • Disco N:\ :archivio dati comune a tutte le colleghe e colleghi della propria ripartizioneann.
  • Disco M:\ archivio per gli applicativi speciali (programmi) che vengono usati solo dal proprio ufficio
  • Disco X:\ archivio dati comuni a più ripartizioni. In questo disco esiste una cartella PUBLIC che è aperta a tutti gli utenti in modifica, pertanto il suo contenuto può essere cancellato da chiunque. I dati di questa cartella possono essere soggetti a cancellazioni regolari. Inoltre esiste anche la cartella PROJECTS, le cui dati sono accessibili solo a membri di gruppi di lavoro o di progetto, che nell’ambito dello stesso hanno creato un’apposita cartella.
  • My Documents (cartella): archivio personale locale del dipendente

Questi dischi risiedono su un server centralizzato e sono pertanto soggetti a copie di sicurezza (backup). Si consiglia di salvare su questi dischi solo dati di pertinenza al lavoro.

ATTENZIONE. Archivdateien für Emails (*.pst)

I file di archivio delle email (*.pst) non vengono salvati su dischi di rete, ma devono essere archiviati in C:/pictures. Potete creare delle copie di sicurezza su CD, fatevi aiutare dal Vostro Assistente Informatico Interno.

Andere Laufwerke und Ordner auf dem PC:

    Disco D: \DVD-RW
  • My Pictures (Cartella): si trova sul disco C:\ del proprio PC

Microsoft-Cloud OneDrive

Trattasi di un archivio temporaneo al di fuori della rete provinciale e serve al lavoro collaborativo; non sostituisce i dischi G:, H: e N:. La cloud è raggiungibile anche attraverso strumenti privati e/o mobili. Quando si salvano documenti nella cloud è importante sapere se questi hanno bisogno di una particolare sicurezza e se documenti sensibili vadano salvati lì.

Anche la casella postale delle E-Mail in futuro non si troverà più sul server della SIAG, ma nella cloud. Avrà una grandezza di 99 GB.

La stampante

Per quanto riguarda l'utilizzo della stampante e della fotocopiatrice vige il principio del risparmio di carta, vale a dire che la maggior parte dei lavori dovrebbe essere fatto a video e condiviso  via email. Inoltre vanno ridotte, per quanto possibile, le stampe a colori e laddove tecnicamente fattibile, si dovrebbe stampare su due lati.

Approfondimenti

 

Internet

A secondo delle esigenze di lavoro ad un dipendente può essere concesso un totale o parziale accesso ad. Qualora il Suo accesso non corrisponde alle Sue esigenze di lavoro, deve comunicare ciò al Suo dirigente e all'Assistente informatico interno (AII).

Intranet

Intranet è un sistema informativo interno per il personale dell’Amministrazione Provinciale. A differenza di internet, gli esterni non hanno accesso ad intranet.Il portale si raggiunge con il link http://homepage.prov.bz/intranet/.

Lo scopo delle pagine intranet è fornire al personale le informazioni necessarie, senza lasciarli all’oscuro ma anche senza “abbagliarli” con troppi dati. Di conseguenza, le pagine intranet sono dinamiche e adattabili alle diverse esigenze, spesso si aggiunge qualcosa, altre cose sono invece tralasciate. Si consiglia quindi di investire un po’ di tempo ogni tanto per dare un’occhiata a intranet e vedere quali cambiamenti hanno avuto luogo.

Link

A ogni dipendente dell’Amministrazione provinciale è assegnato un indirizzo di posta elettronica che consiste di nome e cognome (nome.cognome@provincia.bz.it). In casi di omonimia si adottano soluzioni particolari.

La maggior parte delle e-mail consiste di informazioni brevi, come una specie di telefonata scritta. Dopo la lettura le meno importanti dovrebbero essere cancellate (attenzione: è necessario cancellare le e-mail sia dalla casella sia dal cestino). I messaggi importanti si possono salvare in cartelle apposite.
La reazione ai messaggi di posta elettronica deve essere pronta. Si consiglia di consultare la casella almeno una volta al giorno e di rispondere subito, se possibile.
Se un messaggio è diretto a più destinatari si consiglia di non indicare ogni indirizzo singolarmente ma di usare le liste di distribuzione (si utilizza meno memoria). È meglio inviare gli allegati molto pesanti sotto forma di link, in modo da evitare inutili sovraccarichi del sistema a causa dei messaggi di posta elettronica che contengono troppi dati.

La rivista "Landmaus"  dell’Amministrazione provinciale dà utili suggerimenti per l’utilizzo del computer.

La preghiamo di utilizzare la posta elettronica per usi privati solo in casi eccezionali.

Approfondimenti

Call Center

In caso di problemi con il computer si consiglia di rivolgersi prima al call center (p. es. se il computer non si avvia, se non si trovano più i dati…). Il call center raccoglie tutte le segnalazioni e le inoltra a chi di competenza tramite i cosiddetti "ticket" (un consiglio: farsi assegnare un numero di ticket in modo da poter seguire lo stato di avanzamento della risoluzione del problema). Molti problemi si possono risolvere anche al telefono.

Contatto

Call-Center, Tel. 0 800 046116

Assistente Informatico Interno (AII)

Per esigenze particolari come l’acquisto di nuovo software o hardware rivolgersi all Assistente Informatico Interno (AII). Quale dipendente svolge il ruolo di Assistente Informatico Interno presso la Vostra struttura? Informatevi presso la propria Ripartizione.