Trasferimenti di proprietà

Considerazioni imprescindibili nel trasferimento di proprietà

  1. Tutti i trasferimenti di proprietà di beni immobili tutelati devono essere comunicati alla Ripartizione Beni Culturali. Nel caso di vendita o altro trasferimento di proprietà, la Giunta provinciale e il Comune amministrativo, nel cui territorio si trova l’immobile, godono del diritto di prelazione per l’acquisto. Per questo motivo in caso di vendita deve essere presentata richiesta di rinuncia al diritto di prelazione presso la Ripartizione Beni Culturali. La comunicazione deve essere provvista di marca da bollo e deve esservi allegata una copia del contratto definitivo di compravendita.
  2. La Giunta Provinciale e il Comune interessato decidono entro 60 giorni dalla presentazione della domanda se esercitare il diritto di prelazione sull’acquisto.
  3. Se Giunta Provinciale e Comune interessato rinunciano all’esercizio del diritto di prelazione, la Ripartizione Beni Culturali rilascia una dichiarazione di rinuncia e il contratto può essere presentato insieme a tale dichiarazione all’ufficio del Tavolare.
  4. Nel caso di alienazione di beni immobili di proprietà di una pubblica amministrazione o di persone giuridiche senza scopo di lucro, comprese le istituzioni religiose, è necessaria l’autorizzazione preventiva dell’Assessora risp. Assessore competente per la tutela storico-artistica. La richiesta specifica deve essere presentata alla Ripartizione Beni Culturali.

L’omissione di segnalazione di trasferimenti di proprietà ha come conseguenza la denuncia alle autorità statali.