Schede persone

Michele Giancola

#educatoreinrima

NOME: Michele

COGNOME: Giancola

LOCATION: Associazione Vispa Teresa, Bolzano

ATTIVITÀ: operatore giovanile

PASSIONI: Hip Hop

SEGNI PARTICOLARI: grintoso

FRASE: “valorizziamo il quartiere a tempo di rap”

VIDEO: https://youtu.be/9h2NqKcfLCg

 

 

La musica Hip-Hop è la grande passione di Michele, per anni operatore giovanile del punto d’incontro La Vispa di Bolzano, dove è riuscito a coniugare lavoro e amore per la musica. Con la sua carica di energia, Michele ha trasformato il ruolo del centro giovani, da semplice luogo dove passare il tempo a vera e propria “palestra” creativa in cui i giovani del quartiere Ortles possono esercitarsi a ritmo di rap, sfidandosi in battaglie di freestyle e, magari, scoprendo di avere talento.

Questi cambiamenti sono stati accolti con entusiasmo dai giovani utenti del centro La Vispa e sono stati organizzati numerosi eventi e laboratori a tema, fra cui Hip-Hop’sChOOL, un percorso formativo che ha permesso ai giovani di scoprire le tante componenti della cultura Hip-Hop – la scrittura, la danza, le arti grafiche – e di inserirsi nella scena rap bolzanina, collaborando con vari artisti e divertendosi. La musica Hip-Hop ha favorito l’aggregazione dei giovani, che vedono il rap come un linguaggio immediato e “fico” per comunicare con i propri coetanei e per esprimere ansie, aspettative ed emozioni.

L’esperienza di Michele non comprende solo il rap e la musica: sono, infatti, molte le occasioni in cui lo spirito di solidarietà del giovane operatore ha fatto da motore per il coordinamento di progetti internazionali. Fra questi, uno dei più significativi è il progetto Destinazione Bosnia, un viaggio attraverso una terra ricca di cultura e di storia, tristemente segnata dal conflitto interetnico, che diventa un percorso di memoria attiva, fondamentale per i più giovani, ovvero i cittadini europei del futuro. Un'altra iniziativa incentrata sullo scambio interculturale e la pacifica convivenza fra persone con background diversi è Koso-Bo, un progetto culminato con il viaggio in Kosovo, che ha permesso ad alcuni giovani altoatesini e kosovari di conoscersi, di far conoscere il proprio territorio e di unire le forze nella realizzazione di laboratori creativi plurilingui.

L’attività di Michele ha permesso a molti giovani di aprire i propri orizzonti geografici e culturali, continuando allo stesso tempo a dare valore alla realtà rionale e a stimolare l’interesse per le iniziative in essa radicate.

IZ

Michele Giancola

Altri comunicati stampa di questa categoria