La Lunga notte dei musei di Bolzano

La Lunga notte dei musei di Bolzano
Bambini alle prese con l'arte: Lunga notte dei musei di Bolzano a Museion. Foto Claudia Corrent

Ogni anno nel periodo del mercatino di Natale, si tiene la Lunga notte dei musei di Bolzano. Dal pomeriggio fino a notte fonda, diversi musei del capoluogo altoatesino offrono un variegato programma a ingresso libero. Tra mostre, musica, visite guidate, sfilate di moda, laboratori, dialoghi d’arte, sguardi dietro le quinte e, per i più piccoli, giochi, cacce al tesoro e workshop, sono tante le occasioni per scoprire i musei, divertirsi e imparare.

Edizione 2018

Una serata di colori e luci, ma soprattutto di cultura per tutte le età: anche quest’anno la Lunga notte dei musei di Bolzano del 7 dicembre ha incassato il gradimento del pubblico, totalizzando 16.354 presenze. Dalle 16 all’una di notte, per nove ore nei nove musei aderenti - Castel Roncolo, Monumento alla Vittoria, Museo Civico, Museo Archeologico, Museion, Museo Mercantile, Museo di scienze, Museo della scuola e Casa Semirurale – si sono alternate visite guidate speciali alle mostre, workshop, musica, spettacoli di marionette, giochi per bambini, rievocazioni storiche e tanto divertimento. Il via alla manifestazione lo hanno dato gli interventi artistici di Teatro Sagapò nelle strade del centro, nei pressi dei musei, mentre a notte fonda la spettacolare chiusura l’ha fornita Museion con la magica proiezione sulla facciata mediale dell’opera “Endless” di John Armleder.

Unanimi i commenti raccolti per strada: “È un momento di felicità per i bambini e per gli adulti un’occasione per scoprire i musei della città, spesso più noti ai turisti che ai locali,” spiega Paolo di Bolzano mentre ammira divertito animali e piante creati con i palloncini da Sabina Kellner al Museo di scienze. E Giampaolo, anche lui di Bolzano, incontrato al Museo Mercantile ci tiene a sottolineare che “è la prima volta che partecipo alla Lunga notte, ho già visitato il Museo Civico e Museion e devo dire che si tratta di un’opportunità unica per approfondire contenuti interessanti in maniera leggera”. Si dice entusiasta anche Enrico dell’associazione Teatro Sagapò, che distribuisce opuscoli sotto il Museo Archeologico: “È qualcosa di fantastico, la Lunga notte dei musei di Bolzano andrebbe ripetuta più volte l’anno”. “La trovo una manifestazione interessante perché consente a giovani e meno giovani di visitare i musei dopo il lavoro o nelle ore serali,” ci dice Sara, che troviamo sotto i Portici pronta a visitare i musei dopo cena, e continua “inoltre propone sempre eventi speciali unici, che durante l’anno non si tengono”. Rahima arriva con i suoi tre figli da un workshop al Museo di scienze: “La Lunga notte la conoscevo già, ma questo museo non l’avevo mai visitato. Per i bambini è davvero bello, imparano molto,” conclude. E chiosa la direttrice del Museo Archeologico Angelika Fleckinger, coordinatrice dell’iniziativa: “Anche quest’anno la Lunga notte dei musei di Bolzano è riuscita ad avvolgere la città in un’atmosfera magica. In questa notte i musei diventano luoghi aperti dove incontrarsi, da vivere insieme in maniera spensierata. Una notte bella e speciale anche per noi che nei musei lavoriamo”.

Info: www.lunganotte.it, fb www.facebook.com/LangenachtLunganotte/
Foto, testi, programma e altro: https://1drv.ms/f/s!Ah0VyCg4pAy2kS2Sre43ysIVRV9I
Contatto stampa: Igor Bianco, Ripartizione Musei, tel. 0471 416841, press@museiprovinciali.it

 

Foto delle edizioni passate sono visionabili nella galleria fotografica qua sotto.

Galleria fotografica - Lunga notte dei musei di Bolzano 2017