Portale dei beni culturali

Portale dei beni culturali
Da vedere sul portale dei beni culturali dell'Alto Adige: Enrico Carmassi, "Levriero", 1953, collezione Fondazione Socin

Catalogare digitalmente i numerosi beni culturali e artistici mobili dell’Alto Adige, preservandone così il patrimonio culturale. È questo l’obiettivo che nel 2003 si è posta l’Amministrazione provinciale con il progetto

PORTALE DEI BENI CULTURALI DELL'ALTO ADIGE

Il progetto acquisisce e uniforma il paesaggio culturale nella sua diversità – i programmi d’inventariazione, i processi di lavoro, gli oggetti provenienti da vari musei e collezioni – pubblicando i dati sul web.

Il catalogo digitale

La mèta prefissata è dunque un catalogo digitale dei beni culturali e artistici mobili dell’Alto Adige, comprendente attualmente circa 200.000 oggetti, accessibile in forma bilingue (italiano e tedesco) e che rispetta gli standard internazionali di catalogazione.

Mostre virtuali

Accanto ai numerosi oggetti singoli, sul portale dei beni culturali in Alto Adige è possibile ammirare anche diverse mostre virtuali su temi specifici, come quelle sulle carte geografiche, le macchine per scrivere, la donna, la posta del cuore, le innovazioni di inizio ‘900, i menù, le fotografie d’epoca e altre ancora.