Beni culturali- Importazione ed esportazione di beni culturali

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Per tutti i beni sottoposti a vincolo di tutela, che siano opere d’arte, reperti archeologici, documenti storici o d’archivio, ecc, e che abbiano più di 50 anni d’età, é obbligatoria l’autorizzazione all’esportazione fuori dal territorio nazionale. 

Per l’esportazione definitiva, così come per quella temporanea, di un bene tutelato in uno stato extra-europeo, è necessario rivolgersi allo Stato. In particolare, per la zona Alto Adige la competenza spetta alla Soprintendenza di Verona (Soprintendenza per il patrimonio storico, artistico ed etno-antropologico del Veneto, Sede operativa di Verona, Via corte Dogana, 2/4 -37121 Verona, Telefon: 045.8678311, Fax: 045.8034436). 

L’esportazione temporanea in uno stato europeo di beni tutelati rientra invece nelle competenze della Provincia Autonoma di Bolzano. La richiesta specifica deve essere inoltrata in duplice copia e provvista di marca da bollo alla Ripartizione Beni Culturali, via Armando Diaz 8, 39100 Bolzano. Vi devono essere specificati sia il periodo di esportazione, sia il valore del bene da esportare. 

Per ottenere l’autorizzazione all’esportazione è necessario stipulare un’assicurazione sul bene da esportare oppure depositare una cauzione sotto forma di garanzia bancaria. Nel caso di esportazione di beni culturali per finalità conservative, di studio o di analisi, il deposito cauzionale non è necessario.

Su richiesta può essere concessa anche l’importazione temporanea di un bene culturale.

Per l'uso del servizio non valgono presupposti d'accesso.

La richiesta specifica deve essere inoltrata in duplice copia e provvista di marca da bollo alla Ripartizione Beni Culturali, via Armando Diaz 8, 39100 Bolzano.

Per l’autorizzazione all’esportazione è necessario stipulare un’assicurazione sul bene da esportare oppure depositare una cauzione sotto forma di garanzia bancaria. Nel caso di esportazione di beni culturali per finalità conservative, di studio o di analisi, il deposito cauzionale non è necessario.

Alle domande va allegata una marca da bollo da Euro 14,62.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 13/06/2013)

Ente competente

13. Beni culturali
via Armando Diaz 8, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 19 00
Fax: 0471 41 19 21
E-mail: beni.culturali@provincia.bz.it
PEC: denkmalpflege.beniculturali@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/beni-culturali/

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

Per l'uso del servizio non ci sono da rispettare termini particolari.