Contenuto principale

Domande e risposte

Ricerca

» Inserisci una nuova domanda

Lista delle domande e risposte frequenti
  Domande e risposte
[Sostegno alle famiglie]
Quando va rinnovato l’assegno regionale e provinciale al nucleo familiare?

L'assegno regionale va rinnovato ogni anno nel periodo da settembre a dicembre.

L'assegno provinciale invece ha validità triennale, ovvero una volta presentata la domanda essa ha validità fino al 3° anno di vita del bambino.

Data: 19.7.2011
[Sostegno alle famiglie]
Dove si deve andare per rinnovare l’assegno regionale e provinciale al nucleo familiare? Si può venire da voi in Provincia?

No, a partire dal mese di settembre di quest’anno non sará più possibile presentarlo presso i nostri uffici (ne di persona, ne fax, ne posta, ne via e-mail) ma dovrà recarsi da un Patronato che gratuitamente fornisce questo servizio.
Questo perché contestualmente alla presentazione della domanda per l’assegno al nucleo, dovrà fare la nuova dichiarazione unificata per la rilevazione del reddito e patrimonio per tutti i componenti del nucleo familiare, la cosiddetta DURP, presso i patronati o CAAF.

Data: 20.7.2011
[Sostegno alle famiglie]

Quando arrivano i soldi dell’assegno regionale e provinciale al nucleo familiare sul conto corrente? E se scelgo assegno?

Il bonifico viene effettuato ogni mese a partire dal 28°giorno mentre l’assegno viene stampato lo stesso giorno e inviato per posta.

Data: 20.7.2011
[Sostegno alle famiglie]

Per eventuali modifiche da fare durante l’anno come variazione di conto corrente, indirizzo, variazione del nucleo per l’assegno regionale e provinciale al nucleo familiare a chi mi devo rivolgere?

Per qualsiasi variazione sará il Patronato di Sua fiducia a farsene carico.

Data: 20.7.2011
[Sostegno alle famiglie]
Quando avviene la liquidazione dell’assegno di maternità statale o dell’assegno statale al nucleo familiare?

L’erogazione dell’assegno avviene ogni trimestre, ma non esiste un termine preciso. Nel frattempo le domande presentate vengono raccolte, istruite e preparate per il pagamento. L’avvenuta liquidazione da parte dell’Agenzia per lo sviluppo sociale ed economico viene comunicata agli aventi diritto tramite lettera.

Data: 20.7.2011
[Sostegno alle famiglie]

Ho ricevuto la lettera con la comunicazione dell’avvenuto pagamento degli assegni statali, ma non ho ricevuto l’assegno.

Dopo la liquidazione da parte dell’Agenzia per lo sviluppo sociale ed economico potranno passare ca. 10 giorni lavorativi, finché l’assegno venga accreditato sul conto corrente bancario o postale dichiarato. Per coloro che hanno scelto l’assegno bancario come modalità di pagamento, possono passare anche più di 15 giorni.

Ogni cambiamento concernente l’indirizzo, la residenza, l’espatrio, il conto corrente bancario o postale deve essere comunicato tempestivamente all’Agenzia per lo sviluppo sociale ed economico. Così si potrà evitare che ritornino assegni bancari non recapitati o non incassati e di dover rifare i mandati di pagamento.

Data: 20.7.2011
[Sostegno alle famiglie]

Posso fare domande per l’assegno statale di maternità avendo solo il permesso di soggiorno?

In base ai requisiti di legge é richiesta la carta di soggiorno valida o l'equiparato permesso di lungo soggiorno CE.
Le domande che si accettano incomplete, dovranno essere integrate con la copia della carta di soggiorno o del permesso di lungo soggiorno CE, altrimenti restano sospese.

Data: 20.7.2011
[Assegno di cura]
Dove posso ottenere informazioni e i moduli per la domanda dell’assegno di cura?

Il primo interlocutore dei cittadini è il distretto sociale nel proprio comprensorio. Altrimenti ci si può rivolgere a un patronato, per esempio per farsi aiutare a compilare la domanda. Infine, si può consultare il sito Internet www.provincia.bz.it/politiche-sociali.

Data: 20.7.2011
[Assegno di cura]
Quanto “malati” si deve essere per avere diritto all’assegno di cura?

Il diritto a percepire l’assegno di cura dipende dalla quantità di cura ed assistenza di cui la persona necessita. A verificarlo è un team di valutazione in un colloquio con la persona stessa e con i suoi familiari o con le altre persone che l’assistono. Né una determinata diagnosi medica, né un’invalidità civile garantiscono automaticamente l’inquadramento in un determinato livello assistenziale.

Data: 20.7.2011
[Assegno di cura]
Come si fa la domanda per l’assegno di cura?

Compilando l’apposito modulo (distribuito dal distretto sociale o da un patronato, o scaricabile dal sito www.provincia.bz.it/politiche-sociali), corredandolo di un certificato medico, apponendo la firma del beneficiario o del suo rappresentante legale (tutore,
amministratore di sostegno, genitore in caso di minore) e consegnandolo al distretto sociale o al patronato.

Data: 20.7.2011
« pagina precedente 1 2 3 4 pagina successiva »