Prestiti INPDAP

I docenti con contratto a tempo indeterminato e un minimo di quattro anni di servizio iscritti alla "Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali" istituita presso l’INPDAP (Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica) possono presentare richiesta per l’erogazione di Piccoli Prestiti o Prestiti Pluriennali.

La competenza dell'Ufficio personale docente si limita alla ricezione delle domande e il loro inserimento sul portale INPS. Per ulteriori informazioni sui prestiti e sulla loro approvazione, si prega di contattare direttamente l'INPS di Trento.

 

Cos’è un Piccolo Prestito?

Il Piccolo Prestito è un prestito a breve termine (annuale, biennale, triennale o quadriennale) da rimborsare con rate mensili prelevate dal conto corrente indicato dal richiedente.

L’importo che può essere richiesto è pari a una, due, tre o quattro mensilità nette di stipendio o pensione, rimborsabili rispettivamente in 12, 24, 36 o 48 rate. Se il richiedente è privo di altre trattenute sullo stipendio, può richiedere anche prestiti in doppia mensilità. All’importo del prestito viene applicato un tasso d’interesse nominale annuo e una ritenuta per spese di amministrazione e una relativa al contributo fondo rischi.

Il prestito viene concesso come da regolamento

La domanda può essere presentata senza dover presentare alcuna motivazione per la richiesta del prestito.

Alla domanda non deve essere allegato alcun certificato medico.

 

Modulo domanda Piccolo Prestito

 

Cos’è un Prestito Pluriennale?

Il Prestito Pluriennale è un prestito a lungo termine (quinquennale o decennale) concesso per affrontare spese di notevole impegno economico. L’importo è da rimborsare in 60 (prestito quinquennale) o 120 (prestito decennale) rate mensili prelevate dal conto corrente indicato dal richiedente. La rata mensile non può superare il quinto dello stipendio del richiedente. All’importo è applicato un tasso d’interesse nominale annuo pari al 3,50%, una ritenuta per spese di amministrazione e una relativa al contributo fondo rischi.

Il prestito viene concesso solo in alcune casistiche previste e disciplinate dal regolamento

Alla domanda deve essere allegato un certificato medico emesso da un medico dell’ASL.

Modulo domanda Prestito Pluriennale

Modulo certificato medico

 

Per aiutare il richiedente ad orientarsi sul tipo di prestito e sull'importo minimo/massimo che può richiedere, l’INPS mette a disposizione un simulatore.

Simulatore

 

Ulteriori informazioni: https://www.inps.it

 

Presentazione delle domande

Le domande per i prestiti devono essere consegnate firmate (firma autografa), preferibilmente tramite mail e in formato PDF, all’Ufficio Personale Docente (bildungsverwaltung@provinz.bz.it) corredate della documentazione richiesta e di una copia della carta d’identità.

Una volta che l’Ufficio Personale Docente, dopo tutte le verifiche ed integrazioni d’ufficio, avrà inserito la richiesta, il richiedente dovrà accedere al portale “MyINPS” e confermare entro 30 giorni (pena nullità della pratica) i dati inseriti. Vi sono tre modi per poter procedere all’accesso:

  1. codice PIN fornito dall’INPS (procurabile in qualsiasi sede INPS)
  2. SPID
  3. Attivazione della Carta Servizi presso il Comune di appartenenza

 

Ulteriori informazioni sull'attivazione dell'area personale "MyINPS" possono essere ottenute direttamente presso l'INPS.

 

Fonti di diritto

Regolamento per l’erogazione di prestiti agli iscritti alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali istituita presso l’INPDAP.

 

Contatti

Ufficio Personale Docente, via Amba-Alagi 10, 39100 Bolzano, Tel. 39 0471 417570, E-Mail: bildungsverwaltung@provinz.bz.it o bildungsverwaltung@pec.prov.bz.it

 

Per informazioni riguardanti la presentazione delle domande:

Sara Dalla Riva Sara.Dalla-Riva@schule.suedtirol.it Tel. 0471 417579

 

Per informazioni riguardanti l’erogazione dei prestiti:

INPS Trento

CreditoWelfare.Trento@inps.it