Contenuto principale

Domanda di mutuo o contributo provinciale

Il documento da cui é possibile risalire ai dati relativi alla proprietá immobiliare é denominato:

VISURA CATASTALE

Da tale documento è possibile risalire a:

Comune catastale
Numero di 3 cifre che si riferisce al comune catastale.

Numero di Particella Edificiale “P.ed.”
Il numero identificativo della particella edificiale. In un comune catastale esisterà una ed una unica particella edificiale con quel numero.

Numero di subalterno
La stessa particella edificiale può essere suddivisa in tante unità immobiliari riportanti lo stesso numero di particella edificiale e contraddistinta da un sottonumero (es. sub. 1, sub. 2 sub. 3, sub. 4 ecc.)

Numero di Porzione Materiale
Ogni proprietario potrà godere di un diritto reale su più subalterni, facenti parte di un unico numero di Porzione Materiale.

Categoria d’appartenenza dell’unità immobiliare
A seconda della destinazione d’uso dell’unità immobiliare, la stessa viene assegnata ad una determinata categoria che, se abitazione, potrà essere appartenente alla cat. A/1,A/2, A/3 ecc.

Classe assegnata all’unità immobiliare
L’assegnazione della classe è stata, come nel caso della categoria, effettuata d’ufficio.
In questo caso in base alle condizioni e alla qualità dell’unità immobiliare.

Consistenza dell’unità immobiliare
Ogni unità immobiliare avrà una sua consistenza espressa:


in vani quando si trattasse di unità immobiliari inserite nella categoria A;

in mc se inserite nelle categorie B;

in mq per le unità immobiliari nserite nelle categorie C.

Rendita assegnata all’unità immobiliare.
La rendita risulta dall’aver moltiplicato una tariffa catastale per la consistenza dell’unità immobiliare (tariffa x vani “Cat. A”; tariffa x mq  “Cat  C”; tariffa x mc “Cat. B”).

 

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni puoi consultare il sito della ripartizione "Edilizia Abitativa" della Provincia di Bolzano.