IFFI

IFFI
Frana "Crep de Sela", Corvara aprile 2014

Catasto dei movimenti di versante

Il catasto dei movimenti di versante della Provincia Autonoma di Bolzano comprende tutti i movimenti di cui l’Ufficio 11.6 è a conoscenza all’interno del territorio provinciale e offre uno strumento conoscitivo di base per la valutazione della pericolosità, per la programmazione degli eventi di difesa del suolo e la pianificazione territoriale.
E’ stato istituito nel 2001 in base alle direttive nazionali del progetto IFFI (Inventario dei Fenomeni Franosi in Italia) in cui sono conversi i dati precedentemente raccolti dalla stessa amministrazione e dal CNR. All’interno del catasto sono compresi gli eventi “franosi” s.s. e le aree soggette a movimenti di versante. Sono compresi eventi di cui si è a conoscenza tramite l’intervento diretto dell’ufficio, segnalazioni e, per lo storico, archivi. Le segnalazioni degli eventi normalmente, se non si tratta di movimenti di versante di dimensioni considerevoli, sono perlopiù legate alla presenza di zone abitate ed infrastrutture. Le aree soggette a movimenti di versanti invece sono state perlopiù inserite in base a rilievi fotogrammetrici, tesi di laurea, rilievi di tecniche PS-InSAR, rilievi geologici (carta geologica CARG) e tutte le informazioni provenienti dai Piani di Pericolo Comunali. Il catasto é in continuo aggiornamento.