Moso in Passiria - Riedificazione del rifugio Petrarca

Riedificazione del rifugio “Petrarca” demolito a causa di una valanga nel Comune di Moso in Passiria

Il “Rifugio Petrarca all’Altissima” (2875 m) è raggiungibile attraverso il percorso Alta Via di Merano da Plan e dalla val di Fosse - Casera di Fuori. Si trova nel Parco naturale Gruppo di Tessa al declivio a sud delle alpi Ötztaler. È al punto finale della 10. tappa dell’Alta Via del Tirolo. Inoltre il rifugio si trova nelle vicinanze di diversi itinerari alpini attraversabili in mountain bike. Il rifugio è aperto dal inizio luglio fino a fine settembre. È un importantissimo punto di appoggio alpino e punto nodale per tanti sentieri e itinerari di mountain biker e può essere considerato parte dell’anima del turismo alpino della Val Passiria e della Val di Fosse.
Nella prima settimana di febbraio del 2014 il rifugio è stato distrutto da una valanga.

Valutate le circostanze la Giunta Provinciale nella propria seduta del 25.02.2014 ha deciso di ricostruire il rifugio.

Per la ricostruzione di questo rifugio alpino la Ripartizione Edilizia e servizio tecnico ha indetto un concorso di progettazione di cui progetto vincitore è il raggruppamento temporaneo composto da Area Architetti Associati, GAP progetti, Brescia 2 progetti Srl.

La progettazione esecutiva è terminata ed è stata pubblicata la necessaria gara per la realizzazione del rifugio.

Nei mesi di giugno/luglio 2018 sono state realizzate delle casette provvisorie per il pernottamento e messe a disposizione degli escursionisti.

I lavori per la riedificazione del rifugio sono stati consegnati nel giugno 2020 e dovrebbero concludersi nel l’arco dell’estate 2022.

Ufficio responsabile

Ripartizione 11, Ufficio edilizia ovest 11.2

Partecipanti al progetto

Direttore di Ripartizione
Dott. Arch. Marina Albertoni
Direttore d’Ufficio
Geom. Stefan Canale
RUP/ST
Geom. Stefan Canale / Arch. Raimund Gross
Progettista generale
Area Architetti Associati, Arch. Andrea Fregoni, Arch. Roberto Pauro
Progettista Impianto sanitario e impianto elettrico
Brescia 2 Prog. Srl, Ing. Dario Ferrari, Ing. Monica Salvi
Progettista struttura e sicurezza
GAP Progetto Ing. Alessandro Gasparini
Ditte esecutrici
ATI Graf & Söhne, HOLKA società cooperativa

Costo complessivo e cubatura

Costo complessivo e cubatura
Lavori  3.697.000 Euro
Arredo 350.000 Euro
Amministrazione  2.159.000 Euro
Totale 6.206.000 Euro

Cubatura   3.300 m3

Tempi di realizzazione

Tempi di realizzazione
12-2018: approvazione progetto esecutivo
12-2018: Pubblicazione gara lavori
12-2019: Pubblicazione gara lavori
2020-2022: Esecuzione dei lavori
2022: Ultimazione lavori

Il progetto prevede al piano terra l’ingresso e la sala da pranzo con 110 posti e il bar, la cucina, i locali accessori, i servizi igienici nonché delle stanze per ospiti con cani. Al piano primo sono previsti i locali per il gestore e i collaboratori e il bivacco invernale. Al secondo e terzo piano si trovano i rimanenti posti letto. Complessivamente la capacità del rifugio è di 98 posti letto.

Galleria fotografica

Video Stephan Brunner (0:00)