Attualità

Architettura, prestigioso riconoscimento per il convitto Fürstenburg

Per il design moderno, il progetto per il convitto della scuola Fürstenburg a Burgusio è stato pubblicato in una prestigiosa rivista di architettura.

Il nuovo Convitto per la Scuola professionale agraria e forestale "Fürstenburg" a Burgusio/Malles

L’Istituto nazionale di architettura ha accolto nel proprio “Yearbook 2017” e inserito quale unico progetto altoatesino nella pubblicazione "110 progettisti italiani 2017" il progetto dell’architetto Werner Tscholl per il nuovo convitto della scuola professionale Fürstenburg a Burgusio. L’edificio è stato realizzato su incarico della Provincia, sotto la supervisione della Ripartizione edilizia e servizio tecnico, dalla società “Fürstenburg s.r.l.” in base a un partenariato pubblico-privato PPP (Public Private Partnership). Si tratta di un riconoscimento di rilievo in quanto il volume "110 progettisti italiani 2017" celebra l’architettura italiana contemporanea attraverso i suoi protagonisti, i progettisti, gli architetti e i designer che grazie al loro talento danno vita a progetti innovativi e all’avanguardia mescolando estetica e tecnica, e a uno stile riconoscibile in Italia e all’estero. Il riconoscimento va ad aggiungersi alla presentazione del progetto alla Biennale dell’architettura 2016 a Venezia in occasione della premiazione di Tscholl ad “architetto dell’anno”.

"La Provincia di Bolzano ha un occhio di riguardo verso l’edilizia scolastica e per tutti noi è un grande onore che un edificio scolastico catalizzi una così grande attenzione" afferma l’assessore provinciale all’edilizia pubblica Christian Tommasini. "La struttura - prosegue Tommasini - che va ad arricchire il patrimonio architettonico della Val Venosta, è la testimonianza di come opere pubbliche realizzate con partenariato pubblico-privato possano essere di successo". Il complesso è caratterizzato da un’architettura rispondente alle peculiarità degli edifici storici della zona, dal convento Monte Santa Maria, al castello Fürstenburg e alla canonica di Burgusio, connotati dall’alternanza dei colori bianco e nero.

Il convitto ospita 53 stanze: 49 stanze doppie (con doccia e WC), 1 stanza doppia per allievi diversamente abili e 3 stanze per gli educatori. Completano la struttura residenziale cucina e sala da pranzo, biblioteca, una sala multimediale. Nell’edificio vi sono anche 4 aule didattiche per la scuola professionale Fürstenburg. Il complesso residenziale ha una cubatura complessiva di oltre 11mila metri cubi, dei quali 9mila fuori terra. L’investimento complessivo per la realizzazione del convitto è di circa 10,5 milioni di euro.

MU

Galleria fotografica

Altri comunicati stampa di questa categoria