Amianto - Risanamento e smaltimento

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

I proprietari di edifici nei quali sono stati trovati materiali contenenti amianto hanno l’obbligo di garantire un periodico controllo degli stessi. Qualora non sia garantito lo stato dei materiali e si verificasse il rilascio di fibre, allora il tetto dovrá essere risanato.

La legislazione statale prevede tre tipi di risanamento di materiali contenente amianto:

  • Rimozione e smaltimento
  • Incapsulamento
  • Confinamento

Le bonifiche di materiali contenenti amianto comportano generalmente un rischio, sia di tipo professionale per il personale addetto alla rimozione, sia ambientale, connesso alle modalità di smaltimento del materiale come rifiuto e una possibile contaminazione delle aree interessate all'intervento. Per prevenire un pericolo per i cittadini, in caso di risanamento, devono essere rispettate disposizioni molto rigide (vedi D.M. 6 settembre 1994).

Per le bonifiche di materiali contenenti amianto devono essere incaricate solo ditte specializzate.

I lavori di bonifica e smaltimento sono soggetti ad autorizzazione

I lavori di bonifica e smaltimento di materiali contenenti amianto (MCA) devono essere eseguiti solo da ditte specializzate (iscritte all'”Albo Nazionale Gestori Ambientali” - Categoria 10A o 10B). Le ditte iscritte alla categoria 10 A, possono bonificare solo amianto in matrice compatta. Le ditte iscritte alla categoria 10 B, possono bonificare amianto in matrice compatta e friabile (p.es.: amianto a spruzzo).

Piano di lavoro per la rimozione di materiale contenente amianto (MCA)

Il piano di lavoro deve essere inviato all’Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, Servizio Aziendale di Medicina del Lavoro - Sezione Ispettorato medico e per conoscenza all’Agenzia Provinciale per l’Ambiente (Ufficio Gestione rifiuti).

L'uso del servizio è gratuito.

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 03/11/2016)

Ente competente

29.6. Ufficio gestione rifiuti
Palazzo 9, via Amba Alagi 35, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 18 80
Fax: 0471 41 18 89
E-mail: alberto.tosi@provincia.bz.it
PEC: abfallwirtschaft.gestionerifiuti@pec.prov.bz.it
Website: http://ambiente.provincia.bz.it/

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

Prima dell’inizio dei lavori, la ditta che li esegue, deve inviare alle autoritá competenti il piano di lavoro di risanamento elaborato dalla stessa.