Insediamento in zone produttive di interesse provinciale

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

L’insediamento di ditte nelle aree produttive di interesse provinciale avviene, di regola, attraverso una procedura ad evidenza pubblica. Essa viene svolta dall’Ufficio Artigianato e Aree produttive.

La cessione di immobili produttivi attraverso procedura ad evidenza pubblica avviene, alternativamente, in uno dei seguenti modi:

1) mediante contratto di compravendita;
2) mediante contratto di locazione;
3) mediante concessione di diritto di superficie.

La procedura di insediamento si applica ad aree per le quali non sussiste alcuna determinazione formale da parte dell’ente competente.

Le zone produttive di interesse provinciale si trovano nei comuni di Bolzano, Merano, Bressanone, Brunico, Campo di Trens, Egna, Laion, Laives, Lana, Ora, Prato allo Stelvio, Salorno, Vadena, Varna e Vipiteno. Per l’elenco completo clicca qui.

Si possono insediare in zona produttiva ditte che operano nei seguenti settori: artigianato, industria e vendita all’ingrosso, nonché consorzi composte da tali ditte. Inoltre, nelle zone per insediamenti produttivi può essere destinato ad attività di prestazione di servizi, a seconda del numero degli abitanti del comune interessato, complessivamente il 20 o il 30 per cento della cubatura ammissibile della zona.

I privati sono preclusi da questo servizio.

Appena viene pubblicato un nuovo bando, tutti i documenti richiesti sono accessibili sul portale “Sistema Informativo Contratti Pubblici - Bandi e avvisi speciali” nonché nella rubrica "In evidenza" della Ripartizione Economia.

Il prezzo del lotto viene calcolato dall’Ufficio Estimo ed Espropri sulla base del valore di mercato. Nella stima si tiene conto di un’eventuale diminuzione del valore determinata dagli obblighi di legge nonché dei costi eventualmente sostenuti dall'ente assegnante per la predisposizione del piano di attuazione e per l'urbanizzazione.

Alla domanda dev’essere apposta una marca da bollo di 16 €.

Vengono fissati degli obblighi con riferimento all’inizio e al tipo di attività da esercitare nonché alla tipologia di costruzione da realizzare e alla tempistica per l’inizio dei lavori. Possono inoltre essere fissati obblighi relativi agli standard ambientali ed alle emissioni così come il diritto di prelazione a favore dell’ente competente per la zona produttiva.

Il mancato rispetto dei termini fissati per l’inizio dei lavori di costruzione e dell’attività comporta la decadenza dall’insediamento. L’inosservanza delle altre prescrizioni comporta il pagamento di una penale fino al 20 per cento del valore di mercato dell’immobile.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 09/11/2020)

Ente competente

Ufficio Artigianato e aree produttive
Palazzo 5, via Raiffeisen 5, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 36 40
0471 41 36 41
E-mail: artigianato@provincia.bz.it
PEC: handwerk.artigianato@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00

Giovedì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 17:30

Scadenze

I termini variano a seconda del bando e sono specificati nel bando stesso.