Contenuto principale

Ufficio Educazione permanente, biblioteche e audiovisivi

RIPARTIZIONE CULTURA ITALIANA

Centro Audiovisivi Bolzano
Apertura al pubblico della mediateca:
  • lunedì 14.30 - 18.30
  • martedì, mercoledì, venerdì 10.00 - 12.30 e 14.30 - 18.30
  • giovedì 10.00 - 19.00
  • Direttrice: Lucia Piva

L’Ufficio educazione permanente biblioteche e audiovisivi opera nell’ambito di quattro settori:

educazione permanente, biblioteche, attività editoriale e audiovisivi.

Nel campo dell’educazione permanente le attività sono definite dalla legge provinciale 7 novembre 1983, n. 41 e successive modifiche sull’educazione permanente e sul sistema delle biblioteche pubbliche.

L’obiettivo dell’attività è quello di promuovere e favorire l’accesso alla formazione di tutti i cittadini. Le attività riguardano in particolare l’informazione, la pubblicizzazione e la promozione delle iniziative di educazione permanente promosse dalle agenzie e dall’ufficio, l’organizzazione di seminari e congressi su tematiche nell’ambito dell’educazione permanente e degli adulti.

 

Nel campo della formazione a favore degli operatori delle agenzie, l’Ufficio promuove momenti di aggiornamento e approfondimento su tematiche didattiche, di gestione e di organizzazione delle attività educative ed aggiornamenti formativi nel campo del diritto associativo e giuridico-fiscale; inoltre favorisce la formazione dei docenti anche attraverso la concessione di buoni formativi a quelli iscritti all’ADEP (Albo Docenti Educazione Permanente) e tramite l’organizzazione di seminari ed incontri in collaborazione con altri enti formativi presenti sul territorio provinciale e nazionale. La legge prevede, inoltre, la concessione di contributi ad agenzie educative sia per attività, infrastrutture e personale.

• Le informazioni che riguardano il settore Educazione permanente si trovano alla pagina internet: www.provincia.bz.it/formazione-lingue/ alla voce: Lifelong Learning.

 

L’attività delle biblioteche e le iniziative di promozione della lettura trovano attuazione nell’ambito del quadro legislativo fornito dalle leggi provinciali n. 41/1983, “Per la disciplina dell’educazione permanente e del sistema delle biblioteche pubbliche” e n. 17/90 “Interventi per la promozione delle biblioteche scolastiche”. Il Settore Biblioteche mette in campo una serie di azioni per lo sviluppo coordinato dell’intero sistema delle biblioteche, con particolare riferimento all’individuazione e definizione di linee guida e priorità di intervento sia in ambito biblioteconomico sia gestionale, alla realizzazione di progetti di informatizzazione dei servizi, ad attività di assistenza e consulenza alle biblioteche sia pubbliche sia scolastiche, alla formazione e aggiornamento degli operatori in servizio, alla promozione del libro e della lettura, alla concessione di finanziamenti alle biblioteche pubbliche per attività, funzionamento ed investimenti. Il piano formativo per i bibliotecari viene proposto e realizzato a cadenza annuale in collaborazione con l’AIB, Associazione italiana biblioteche – Delegazione provinciale di Bolzano. Il programma contempla seminari, incontri con gli autori, viaggi di studio incentrati su argomenti specifici e di forte attualità. Per il personale docente, che si occupa delle biblioteche scolastiche, viene offerto un percorso di aggiornamento particolare, che si inserisce nell’ambito del Piano provinciale di aggiornamento per dirigenti e docenti delle scuole in lingua italiana di ogni ordine e grado, varato dalla Intendenza scolastica italiana.

• Per maggiori informazioni riguardo al settore Biblioteche si rimanda alla consultazione del sito www.provincia.bz.it/arte-cultura alla voce Biblioteche

 

L’attività editoriale è definita dalla legge provinciale 10 novembre 1976, n. 45 “Interventi a favore delle attività educative in genere”. L’obiettivo è quello di stimolare nella popolazione locale di lingua italiana l’interesse per la terra in cui vive ed opera. Questo avviene tramite l’acquisto di pubblicazioni inerenti la storia, l’arte, la letteratura e la cultura dell’Alto Adige, la distribuzione delle opere acquistate o realizzate alle istituzioni culturali ed educative, alle biblioteche pubbliche e scolastiche.

Ogni anno nella seconda metà di ottobre, presso il Centro Trevi a Bolzano, è indetta la manifestazione editoriale Spaziolibro. Questa rappresenta un’importante occasione d’incontro tra tutti i soggetti operanti, direttamente o indirettamente, nel mondo del libro (editori, autori, istituzioni pubbliche, librerie, biblioteche) e consente la promozione della lettura e della scrittura legate al territorio.

Accanto ad uno spazio espositivo dedicato alle novità delle case editrici locali e ad un bookshop, hanno luogo anche una serie di incontri dedicati alla cittadinanza e agli studenti.

• Le informazioni che riguardano il settore Editoria si trovano alla pagina internet:

  www.provincia.bz.it/arte-cultura alla voce Iniziative ed attività di promozione editoriali

 

Il Centro Audiovisivi opera ai sensi della legge provinciale 10 novembre 1976, n. 45 “Interventi in favore dell’attività educativa in genere” e sulla base di un regolamento dei servizi approvato dalla Giunta provinciale. Tra i servizi offerti a sostegno di attività educative e culturali rientrano la mediateca - con il prestito di film d’autore, libri sul cinema, riviste specializzate, documentari sulla storia e cultura locale, sulle arti e i nuovi media - e la sala montaggio - con l’assistenza tecnica per i montaggi audio e video di produzioni di carattere educativo e culturale e la consultazione dell’archivio digitale dei filmati dell’Istituto Luce riguardanti l’Alto Adige. Il Centro Audiovisivi svolge un’intensa attività di promozione della cultura cinematografica. Propone mensilmente la rassegne tematica “Cinema d’autore per tutti”, che possono essere consultate anche nel sito e organizza le proiezioni dei “Mercoledì del cinema” al Trevi.

 

Propone inoltre un ciclo di rassegne a cadenza trimestrale, “Con le arti e i nuovi media”, che offre percorsi inediti tra le varie discipline del variegato mondo delle arti visive e sonore e suggerimenti per scegliere tra le opere disponibili per il prestito gratuito nella Sezione Arti & New Media della mediateca. Con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il patrimonio audiovisivo della Sezione Alto Adige, la rassegna tematica a cadenza trimestrale “Alto Adige da scoprire” propone percorsi innovativi per orientarsi nella ricerca e accedere al prestito di più di 200 documentari di interesse locale che raccontano la storia, la cultura, la società, lo sviluppo di una terra plurilingue e ne approfondiscono aspetti anche meno noti. Con l’obiettivo di sostenere la produzione audiovisiva sul territorio e arricchire l’archivio delle opere audiovisive di interesse locale della mediateca, svolge inoltre un’intensa attività di produzione, co-produzione, acquisizione di diritti su documentari che approfondiscono la conoscenza del territorio, con particolare riguardo ad una progressiva ricostruzione della storia e dei luoghi del cinema in Alto Adige.

• Le informazioni che riguardano il Centro Audiovisivi si trovano alla pagina internet:

  www.provincia.bz.it/arte-cultura alla voce Cinema e Multimedia