Contenuto principale

TANGRAM

  • Indirizzo sede principale: via Portici, 204 - Merano
  • Telefono / Fax: 0473 210430
  • E-mail: contatto@tangram.it
  • Sito Internet: www.tangram.it - Facebook: tangram.merano
  • Apertura al pubblico: da lunedì a giovedì dalle 9.30 alle 12.30 e 15.00 - 19.00; venerdì dalle 9.30 alle 12.30
  • Presidente: Pietro Umberto Fogale
  • Contributo ordinario 2017: Euro 124.400,00

L’associazione Tangram propone ogni anno numerose attività formative e culturali dedicandosi in modo particolare all’insegnamento delle lingue e alla divulgazione della storia locale con l’organizzazione di conferenze e visite guidate. Al primo piano della sede è attivo il Centro di autoapprendimento dove è possibile approfondire le competenze informatiche o avvicinarsi all’uso di Tablet o Smartphone grazie all’assistenza di un tutor esperto.
Molti riconoscimenti sono giunti a Tangram; vale la pena ricordare la certificazione di qualità ISO, il certificato di qualità didattica Indire delle Università di Firenze e di Bologna, il premio d’onore al concorso Möbius di Lugano per il CD-Rom “Il mistero dell’Uomo venuto dal ghiaccio“.
Quattro sono le aree di intervento di Tangram suddivise in:
1)    Il settore della formazione continua: dall’informatica alla grafica digitale, dall’educazione musicale con corsi personalizzati di chitarra e corsi dedicati a bambini, dai corsi di cucina ai laboratori artistici.
2)    Il settore linguistico: con insegnanti di madrelingua, programmi di studio appositamente predisposti e lezioni condotte in ambienti molto accoglienti.
3)    L’area culturale dedicata alla conoscenza della storia locale attraverso conferenze, visite guidate e approfondimenti tematici. Nel 2017 è stato avviato un progetto con iniziative legate al tema “Alto Adige da scoprire” in cooperazione con il Centro Audiovisivi di Bolzano.
4)    Il settore editoriale: incentrata sulle diffusione della storia locale attraverso varie pubblicazioni. Per la fine del 2017 è prevista la pubblicazione di un’opera intitolata Il Codice Brandis e i castelli del Burgraviato e della Val Venosta.