Contenuto principale

Collana “Educazione bilingue”

Tale Collana di documentazione e studi conta a tutt'oggi 30 volumi su diverse tematiche relative al bilinguismo. Contiene, tra l'altro, gli atti dei convegni a carattere internazionale organizzati dall'Ufficio Bilinguismo e Lingue straniere sul bilinguismo precoce, sulla traduzione e sui nuovi programmi scolastici per il tedesco-lingua seconda e i lavori premiati nelle edizioni del Concorso per studi scientifici sul plurilinguismo, bandito a scadenza biennale.

Volume 30

.Luisa Cortesi, Maria Bada, Monica Consonni, Le facce del plurilinguismo: fra metodologia, applicazione e neurolinguistica, a cura di R. Franceschini, Milano 2009

I contributi compresi nel volume riflettono l'ampiezza tematica tipica delle ricerche attuali sul plurilinguismo e offrono un interessante spaccato dell'attuale stato dell'arte, spaziando da riflessioni di antropologia linguistica, alle implicazioni dell'insegnamento bilingue in situazioni di minoranza, fino a toccare le basi neurobiologiche delle capacità bilingui.


Volume 29

.S. Baur, G. Mezzalira, W. Pichler, La lingua degli altri. Aspetti della politica linguistica e scolastica in Alto Adige-Südtirol dal 1945 ad oggi, Milano 2008
Il volume raccoglie i risultati di uno studio che ricostruisce 60 anni di politica linguistica e di iniziative che, a livello scolastico ed extrascolastico, pubblico e privato, hanno avuto come obiettivo la promozione del bilinguismo e, in anni più recenti, del plurilinguismo in Alto Adige - Südtirol. Vengono esaminati l'evoluzione del quadro normativo, il dibattito politico, gli orientamenti culturali e didattici che hanno guidato le scelte, in rapporto a quel "bisogno di bilinguismo" che costituisce una delle costanti della società altoatesina-sudtirolese del dopoguerra.

La centralità che tali questioni hanno assunto, e continuano ad assumere, tanto sul piano politico, quanto su quello culturale e sociale, è tale da costituire un punto di osservazione privilegiato anche per interrogarsi più in generale sulla storia dell'autonomia in Alto Adige - Südtirol, sullo sviluppo della società locale e sulle problematiche che interessano una regione multilingue e multiculturale posta nel cuore dell'Europa.


Volume 28

Die Früherlernung mehrerer Sprachen. Theorie und Praxis

Christer Laurén, Die Früherlernung mehrerer Sprachen. Theorie und Praxis, Meran 2006

L'autore, Christer Laurén, nei suoi ripetuti soggiorni di ricerca nella nostra Provincia, ha effettuato studi linguistici sull'apprendimento e sull'insegnamento precoce della seconda lingua e delle lingue straniere, i cui risultati si riflettono nel presente volume, tradotto in tedesco dallo svedese. Accanto ad una dettagliata parte teorica presenta diverse situazioni di apprendimento linguistico; analizza inoltre biografie linguistiche di diverse tipologie di persone, anche con elevato livello culturale, nonché di soggetti con problematiche particolari. Il plurilinguismo è il fulcro di questo libro; una delle sue tesi principali si basa sulla supposizione che tutti, alunni/e con differenti capacità di apprendimento, uomini e donne di tutti i settori lavorativi e di ogni grado di istruzione possano apprendere più lingue, qualora l'ambiente sostenga questo processo di apprendimento.


Volume 27

Taubstumm bis gebärdensprachig. Die österreichische Gebärdensprachgemeinschaft aus soziolinguistischer Perspektive

Verena Krausneker, Taubstumm bis gebärdensprachig. Die österreichische Gebärdensprachgemeinschaft aus soziolinguistischer Perspektive 2006
hrsg. von Dietmar Larcher, Meran 2006

Il volume raccoglie un lavoro premiato per la sezione "Tesi di dottorato e ricerche scientifiche".
Il lavoro evidenzia il significato del bilinguismo in soggetti audiolesi. L'autrice considera la lingua segnica e i metodi oralisti. L'attività di ricerca si basa su un'ampia documentazione di dati empirici osservati e raccolti all'interno di una sperimentazione scolastica (a Vienna) per la doppia integrazione bilingue. I soggetti, udenti e audiolesi, assieme a due insegnanti, una audiolesa con lingua segnica e l'altra udente, sono stati esposti a entrambe le lingue. Lo studio documenta in modo eccellente il processo di apprendimento di lettura da parte dei bambini audiolesi, descrive inoltre i vantaggi cognitivi che i bambini udenti possono trarre dall'apprendimento della lingua segnica.


Volume 26

Le sfide della politica linguistica di oggi. Fra la valorizzazione del multilinguismo migratorio locale e le istanze del plurilinguismo europeo

M. Gazzola, F. Guerini, Le sfide della politica linguistica di oggi. Fra la valorizzazione del multilinguismo migratorio locale e le istanze del plurilinguismo europeo
a cura di A. Carli, Milano 2006

Il volume raccoglie due ricerche dedicate al tema del multilinguismo e del plurilinguismo. La prima parte raccoglie lo studio di Michele Gazzola che ben si inserisce nell'ambito della Econolinguistics, un nuovo settore a cavallo fra la economia e la sociolinguistica, che si occupa degli aspetti economici della lingua intesa come "bene ipercollettivo" e delle ricadute sulle decisioni di politica linguistica. Il poderoso saggio di Federica Guerini, che occupa la seconda parte del volume, è un esemplare studio sociolinguistico ed etnografico della comunità ghanese residente a Bergamo.


Volume 25

Il soggetto plurilingue

Goglia, S. M. Brambati, M. Mazza, Il soggetto plurilingue. Interlingua, aspetti di neurolinguistica, identità e interculturalità
a cura di
Siegfried Baur, Milano 2004

Nel volume sono raccolti i tre lavori premiati per la sezione "Tesi di laurea" dell'ottava edizione del concorso per studi sul pluirilinguismo (2003). F. Goglia si occupa delle caratteristiche sociali, etniche e metalinguistice di parlanti della Nigeria che acquisiscono l'italiano in un contesto migratorio. S.M. Brambati attraverso indagini di risonanza magnetica in soggetti bilingui giunge a interessanti risultati sull' organizzazione del cervello bilingue. M.Mazza si occupa della modifica dell'immagine di sé in studenti con background monolingue inseriti per un triennio all'Accademia del Design di Bolzano ove è previsto l'insegnamento in tre lingue.


Volume 24

Il bilinguismo tra conservazione e minacciaC. Paciotto, F.Toso, Il bilinguismo tra conservazione e minaccia.
Esempi e presupposti per interventi di politica linguistica e di educazione bilingue
a cura di Augusto Carli, Milano 2004

Il volume raccoglie due delle tre ricerche premiate per la sezione "Ricerche e tesi di dottorato" dell'ottava edizione del concorso per studi sul plurilinguismo, concluso nel 2003.

Il lavoro di F. Toso propone uno studio sistematico sul tabarchino, lingua di origine ligure, persistente nelle isole della Sardegna sud-occidentale. Lo studio di carattere etnografico di C. Paciotto si occupa invece delle comunità Tarahumara, lingua autoctona del gruppo azteco della Sierra Madre in Messico, che costituisce un originale modello di educazione bilingue e biculturale (lingua indigena e spagnolo).


Volume 23

Aspetti linguistici e interculturali del bilinguismo Onnis, Giacosa, Finger, Rechenmacher, Aspetti linguistici e interculturali del bilinguismo,
a cura di Augusto Carli, Milano 2001

Il volume raccoglie le sintesi aggiornate delle quattro ricerche premiate nell'mbito della settima edizione del concorso premio internazionale per studi sul plurilinguismo promosso dall'Ufficio Bilinguismo e Lingue Straniere. Il libro presenta quattro ricerche su differenti aspetti del bilinguismo. Nella prima Luca Onnis indaga le principale differenze di eloquio che si riscontrano in parlanti nativi e parlanti non nativi. Nella seconda Antonella Giacosa studia la varietà linguistica alemannica parlata dalla comunità Valser di Rimella. Nella terza Bernd Finger affronta il fenomeno della scelta di codice nei territori posti sulla riva sinistra e destra del Reno (Alsazia e Baden Meridionale). Nella quarta ricerca l'altoatesino Hannes Rechenmacher lavora sull'ipotesi della costruzione di un'identità interetnica in Alto Adige.


Volume 22

Insidie della vicinanza - comunicazione e cooperazione in situazioni di maggioranza/minoranza. L'esempio dell'Alto Adige.S. Baur, Le insidie della vicinanza, Bolzano 2000

Questo libro è un tentativo di apprendere attraverso una lettura attenta della realtà in Alto Adige quali sono le barriere storiche, sociali, politiche e di conseguenza gli atteggiamenti delle persone che rendono difficile la comunicazione e cooperazione tra gruppi linguistici che vivono nello stesso territorio. Tali difficoltà si riflettono anche sull'apprendimento della lingua dell'altro e sull'educazione interculturale.


Volume 21

Aufeinander zugehen, voneinander lernenD. Larcher, F. Stefan, Aufeinander zugehen, voneinander lernen, Bozen 1999

La valutazione qualitativa effettuata dai Proff. Larcher e Stefan dell'Università di Klagenfurt sulle iniziative di soggiorno-studio estivo in Germania offerte dall'ufficio Bilinguismo e Lingue Straniere si è tradotta in una pubblicazione ricca di riflessioni, stimoli e proposte per coloro che promuovono scambi interculturali ed esperienze linguistiche all'estero.


Volume 20

Studi sui fenomeni, forme e situazioni del bilinguismoS. Dal Negro, C. Willeit, A. Carpene, Studi sui fenomeni, forme e situazioni del bilinguismo,
a cura di A. Carli, Milano 1999
Il volume presenta le tre ricerche premiate alla sesta edizione del concorso-premio per studi sul bilinguismo promosso dall'Ufficio Bilinguismo e Lingue Straniere. Il primo studio propone un'indagine sulla comunità walser del Piemonte. Nella seconda ricerca viene presentato uno studio sulla commutazione di codice nella lingua parlata dai ladini della Val Badia, mentre il terzo lavoro riguarda alcuni aspetti sintattici nel bilinguismo precoce.


Volume 19

Unterwegs zur zweiten SpracheD. Larcher, F. Stefan, Unterwegs zur zweiten Sprache - Deutschkurse auf dem Prüfstand, Bozen 1998

Il volume raccoglie i risultati di una ricerca scientifica sui corsi di tedesco organizzati dall'Ufficio Bilinguismo e Lingue Straniere condotta dai Proff. Dietmar Larcher e Ferdinand Stefan dell'Università di Klagenfurt.


Inoltre:

  • R. Gubert, La città bilingue, Bolzano 1978 (esaurito)
  • AA.VV., Atti del primo seminario permanente per i problemi del bilinguismo in Alto Adige, Bolzano 1978 (esaurito)
  • K. Egger, Bilinguismo in Alto Adige: problemi e prospettive, Bolzano 1978 (esaurito)
  • AA.VV., Atti del secondo seminario permanente per i problemi del bilinguismo in Alto Adige, Bolzano 1980 (esaurito)
  • L. Quattrocchi, O. Putzer, Prove di Bilinguismo: analisi e valutazione, Bolzano 1982 (esaurito)
  • AA.VV., Deutsch als Zweitsprache (Schuljahr 1980/81) - Bozen 1982 (esaurito)
  • AA.VV., Traudi (Schuljahr 1980/81), Bozen 1982 (esaurito)
  • AA.VV., Atti del convegno internazionale "L'apprendimento precoce della seconda lingua", Bozen 1983 (esaurito)
  • AA.VV., Aspekte von Zweitsprachlernen und Lehrerfortbildung (Schuljahr 1982/83) Bozen 1983 (esaurito)
  • AA.VV., Praxis im Spiegel, Bozen 1984
  • O. Putzer, L'interferenza nella traduzione, Bolzano 1984
  • K. Egger, Famiglie bilingui in Alto Adige, Bolzano 1986
  • R.B. Forer, Deutsch als Zweitsprache, Bozen 1986
  • AA.VV., Tradurre: teoria ed esperienze, Bolzano 1987 (esaurito)
  • AA.VV., Atti del convegno "Il tedesco in prima elementare: la sperimentazione in atto", Bolzano 1991 (esaurito)
  • AA.VV., L'apprendimento della lingua seconda in un contesto plurilingue, Bolzano 1995
  • AA.VV., Agire tra le culture: nuove prospettive nell'apprendimento della lingua seconda , Merano 1995
  • AA.VV. Bilinguismo precoce. Una sperimentazione documentata, a cura di F. Deflorian, Bolzano 1997