Contenuto principale

Ricorsi e sanzioni amministrative

Ricorsi amministrativi

Contro i provvedimenti della Camera di commercio concernenti il registro delle imprese il cittadino può presentare ricorso amministrativo all´autorità amministrativa gerarchicamente sovraordinata, vale a dire alla Giunta provinciale.
Se, ad es., una domanda di iscrizione di un´impresa artigiana nel registro delle imprese viene respinta, il cittadino che non è d´accordo con questo provvedimento  può presentare ricorso amministrativo alla Giunta provinciale entro 30 giorni dalla sua notificazione. La Ripartizione Economia sulla base di un riesame approfondito propone alla Giunta provinciale una deliberazione di accoglimento  o, in caso negativo, di rigetto. In caso di rigetto del ricorso, il cittadino può nuovamente presentare ricorso all´autorità giudiziaria competente entro il termine di 90 giorni. In caso di accoglimento del ricorso amministrativo la Camera di commercio è tenuta ad ottemperare alla decisione della Giunta provinciale.

Sanzioni amministrative

I cittadini che non rispettano le disposizioni vigenti in materia di artigianato sono soggetti a sanzioni amministrative. Vi sono due tipi di contravvenzioni: in caso di contravvenzioni che non producono danni irreversibili, la prima volta si provvede solo ad ammonire e  al ripetersi della stessa contravvenzione viene comminata la sanzione amministrativa. Se si tratta però di contravvenzioni che producono danni irreversibili, la sanzione amministrativa viene comminata senza previa ammonizione. Dopo aver ottenuto la contestazione il cittadino ha comunque la possibilità di produrre controdeduzioni. Se le giustificazioni sono fondate la pratica viene archiviata; qualora però non fossero fondate viene predisposto il decreto ingiuntivo. Contro quest´ultimo sussiste ancora la possibilità di presentare ricorso all'Autoritá giudiziaria competente.

Ufficio competente

Ufficio artigianato
palazzo 5, via Raiffeisen 5
39100 Bolzano

Tel.: 0471 413649
Fax: 0471 413659
E-mail: Dott.ssa Vanessa Wiebelt


(Ultimo aggiornamento: 08/07/2014)