Contenuto principale

News - Visual

News

Economia | 04.10.2017 | 09:37

Dalla Giunta: Provincia e MISE finanziano sviluppo Sun Edison a Sinigo

Ministero dello sviluppo economico e Provincia finanziano un nuovo programma di ricerca industriale di Sun Edison (ex MEMC) a Sinigo: piano da 4 milioni di euro

La Giunta provinciale ha approvato oggi (3 ottobre) lo schema di Accordo di programma tra il Ministero dello sviluppo economico e la Provincia di Bolzano a sostegno del piano di impresa della Sun Edison Semiconductor (ex MEMC Electronic Materials Spa) che prevede di attivare nel sito produttivo di Merano un programma di ricerca industriale per sviluppare nuovi prodotti a matrice silicio monocristallino. Grazie a questo Accordo, che è la base per gestire la domanda di concessione di agevolazioni presentata dalla Sun Edison, il Ministero dello sviluppo economico e la Provincia cofinanziano il programma di investimenti in ricerca e sviluppo promosso dalla multinazionale a Sinigo per realizzare tecnologie innovative e nuove applicazioni di microelettronica in Italia. "La proposta punta a un significativo avanzamento tecnologico dell’attività del sito meranese e rappresenta un ottimo risultato in prospettiva", ha detto il presidente della Provincia Arno Kompatscher.

Il programma della Sun Edison in Alto Adige prevede un investimento di circa 4 milioni di euro, con un’agevolazione pubblica ammissibile di 1,056 milioni (pari al 35% per i costi di ricerca e al 25% per i costi di sviluppo). Il Fondo crescita sostenibile del MISE contribuisce con 797mila euro, la Provincia con un cofinanziamento di circa 260mila euro nell’ambito della legge provinciale a sostegno di ricerca e innovazione. L’Accordo fra Ministero e Provincia, che ha l’obiettivo di favorire la competitività del territorio, i processi di riorganizzazione aziendale e la salvaguardia dell’occupazione, ha una durata fino a fine 2020, vale a dire fino al completamento del progetto dell’azienda. Nell’Accordo di programma rientra anche la Regione Piemonte, dove Sun Edison ha previsto un analogo piano industriale nel sito di Novara, per un impegno di spesa di circa 5 milioni di euro.

La MEMC Electronic Materials Spa, ora appartenente al gruppo multinazionale Sunedison Semiconductors Limited recentemente acquisito dal Gruppo GlobalWafers di Taiwan, è un’impresa leader a livello mondiale nella progettazione e realizzazione di fette di silicio monocristallino per uso microelettronico. In Italia è presente con due stabilimenti, a Novara e Merano, che operano ad integrazione verticale dal 1974. A Sinigo si lavora alla crescita di monocristalli di silicio.

 

(LPA)


(Ultimo aggiornamento: 06/06/2013)