Integrazione a livello locale

L'integrazione ha successo solo se si parte dal territorio. Azioni mirate, rapporti dinamici su ogni piano amministrativo, la collaborazione con le parti sociali e i cittadini interessati possono tradurre a livello locale e su un piano pratico i processi d'integrazione. Essenziale è il ruolo giocato dai referenti comunali e comprensoriali all'integrazione, poiché conoscono le necessità del territorio e possono agire in maniera mirata su eventuali problematiche. Data la sua unicità territoriale e il contatto diretto con la popolazione residente, il comune assume un importante ruolo all'interno delle politiche per l'integrazione in Alto Adige.

Contributi per iniziative e progetti nell'ambito dell'integrazione.

Per incentivare l’integrazione a livello locale sono stati previsti dei contributi a favore dei Comuni e delle Comunità comprensoriali per iniziative di promozione di processi di integrazione, per la cooperazione e il lavoro in rete tra Comuni e Comunità comprensoriali. Sono finanziabili anche le misure volte alla promozione della partecipazione delle persone immigrate alla vita sociale, per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica, per la formazione e l’aggiornamento di moltiplicatori nell’ambito dell’integrazione.

> Criteri (Delibera giunta provinciale n. 811/2016)
> Modifica Termine di presentazione delle domande di finanziamento (Decreto del Direttore di Dipartimento n. 1183/2017)

> Domanda di contribuzione

 

Diversità nei comuni: Una panoramica sulle politiche di integrazione e inclusione a livello comunale

Le informazioni raccolte dalla presente indagine offrono da un lato una panoramica su cosa accade nei Comuni altoatesini nell’ambito dell’integrazione e della convivenza. Il presente studio ha rivelato che la collaborazione con associazioni, istituzioni e organizzazioni all’interno del proprio Comune, così come con attori al di fuori di esso (per esempio altri Comuni, Comunità comprensoriali, Provincia) non solo promuove lo scambio di informazioni tra gli operatori stessi, ma facilita in modo determinante la ricerca e l’adozione di determinate misure per l’incentivazione della convivenza nel proprio Comune.

Il rapporto completo può essere trovato qui.