Rete per l'attività interculturale in biblioteca

La Rete per l’attività interculturale delle biblioteche è volta a favorire l'incontro tra le culture e a sostenere la cooperazione tra le associazioni interculturali e sociali della provincia. Attraverso progetti mirati intende stimolare l'interesse per le lingue, promuovere la consapevolezza del valore del multilinguismo e della diversità delle espressioni culturali.

Dal 20 aprile 2018, data del primo incontro a Bolzano, la Rete per l’attività interculturale delle biblioteche si riunisce una o due volte l'anno,per scambiare opinioni su proposte e progetti interculturali in biblioteca, conoscere le esigenze delle biblioteche pubbliche in tema di integrazione e inclusione, e promuovere i contatti e l'interazione.

L'ultimo incontro della Rete si è tenuto online il 15 maggio 2020 e ha ospitato una presentazione e a uno scambio di opinioni con Johanna Mitterhofer (Eurac) sul tema dell’integrazione e della migrazione in Alto Adige. Johanna Mitterhofer lavora presso Eurac Research dal 2013 come ricercatrice per le aree "seconde generazioni in Alto Adige", "integrazione dei migranti nei Comuni" e "patrimonio culturale in contesti multietnici".

La Rete accoglie bibliotecari e bibliotecarie, collaboratori e collaboratrici, responsabili di biblioteche pubbliche e di istituzioni nel campo della promozione della lettura. Il gruppo è aperto, chi desidera partecipare e beneficiare dello scambio è benvenuto/a alle riunioni in qualsiasi momento.