Comunicati stampa

Dati ASTAT: nel 2017 rilasciati 4.427 attestati di bi- e trilinguismo

Un candidato su tre non si presenta all'esame. I promossi di sesso maschile superano quelle di sesso femminile, ma fra gli iscritti le donne sono di più

I candidati agli esami di bi- e trilinguismo sono più donne (3.809) che uomini (2.332), ma questi ultimi sono più diligenti, con una percentuale di promossi superiore rispetto alle donne. Lo rivelano i dati ASTAT 2017 sulla partecipazione agli esami di bi- e trilinguismo, che a partire da giugno dello scorso anno hanno recepito la riforma che equipara i livelli A, B, C e D al quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER) che li identifica rispettivamente con le denominazioni C1, B2, B1 e A2. Nel corso dell’anno passato si sono iscritte agli esami standard per il conseguimento dell’attestato di bilinguismo 8.802 persone, ma una su tre (2.661, pari al 30,2%) non si è presentata all’esame. Complessivamente nel corso del 2017 il Servizio esami di bi- e trilinguismo della Provincia ha rilasciato 4.427 attestati, di cui 2.528 a seguito del superamento del classico esame nelle due lingue, 1.690 a seguito del superamento dell’esame monolingue e 209 in conseguenza del riconoscimento dei titoli posseduti dal candidato, senza alcun esame successivo.

USP