Comunicati stampa

Mobilità elettrica, confermato il sostegno alle imprese

Anche nei prossimi 3 anni le aziende che puntano sulla mobilità elettrica potranno contare sul sostegno della Provincia. Via libera della Giunta ai criteri per le agevolazioni.

Confermato per i prossimi 3 anni il sostegno della Provincia alle aziende che investono nella mobilità elettrica (Foto: STA/Perathoner)

Per ridurre l'impatto del traffico sull'ambiente, la Provincia di Bolzano punta sulla mobilità elettrica fornendo incentivi e agevolazioni per quelle aziende che decidono di acquistare veicoli alimentati ad energia e stazioni di ricarica. Oggi (30 dicembre), su proposta dell'assessore Philipp Achammer, la Giunta provinciale ha approvato i criteri che confermano il sostegno alle imprese per il triennio 2020-2022. "Mobilità elettrica fa rima con sostenibilità - commenta Achammer - e vogliamo fare tutto il possibile affinchè in Alto Adige vi sia una politica del traffico compatibile con l'ambiente". Sono previsti contributi per l'acquisto e il leasing di bici-cargo, moto e auto elettriche, a idrogeno (fino a 2.000 euro) o ibride plug-in (fino a 1.000 euro), nonchè per stazioni di ricarica. Per scuole guida e taxi le sovvenzioni sono raddoppiate.

Tutti i dettagli, nonchè la modulistica, sono a disposizione degli interessati sul portale web della Provinca nella pagina dedicata al servizio per i contributi alle imprese per lo sviluppo della mobilità elettrica in Alto Adige. Le domande di contributo potranno essere presentate da inizio 2020 presso l'Ufficio commercio e servizi, dal 2017 ad oggi sono state 586 le richieste di sostegno avanzate dalle aziende, per un investimento totale da parte della Provincia di poco superiore al milione di euro.

ASP/jw/mb

Galleria fotografica