Comunicati stampa

Pollini: stagione in anticipo per il caldo, consigli per allergici

Con le temperature miti degli ultimi giorni è iniziata in anticipo la stagione dei pollini. Fioritura per nocciolo e ontano, dall'Agenzia per l'ambiente i consigli per gli allergici.

L’olmo fiorisce già in febbraio e il bel tempo favorisce la dispersione dei pollini nell'aria (Foto: Agenzia ambiente/Edith Bucher)

In questi giorni, grazie alle temperature miti delle ultime settimane, si sta verificando un rapido incremento delle concentrazioni di polline nell'aria. Oltre alla fioritura del nocciolo, già in fase calante nel fondovalle a sud della provincia, è invece in piena fioritura l’ontano. "Le concentrazioni di polline nell’aria sono in anticipo di una, due settimane", fa presente Edith Bucher, responsabile del Servizio di informazione pollinica dell’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima. Per le reazioni allergiche incrociate anche chi soffre di allergia al polline di betulla potrà avere dei sintomi a causa del legame di "parentela" di questa pianta con nocciolo e ontano. Il permanere del bel tempo, inoltre, farà si che nelle prossime settimane permanga l’intenso volo pollinico: oltre a nocciolo e ontano nell’aria si libereranno anche quelli di cipressi e olmi. A Bolzano e Silandro, infine, sono già stati accertati i primi pollini di pioppo.

Informazioni e consigli per allergici

Durante la stagione dei pollini è importante per le persone che soffrono di allergia osservare l’andamento della carica pollinica giornaliera, e in questo modo evitare il contatto con i pollini responsabili delle allergie di cui soffrono.È consigliabile, ad esempio, stare all'aperto in zone in quota, sopra il limite boscato, dove l'aria è per la gran parte libera da pollini. Una forte presenza di polline potrebbero essere le aree al limitar del bosco dove crescono i noccioli, oppure lungo rii, fiumi e laghi lungo i quali vi sono spesso ontaneti. "Il servizio di informazione pollinica del laboratorio biologico dell'Agenzia provinciale per l'ambiente e la tutela del clima -  ricorda Alberta Stenico, direttrice del laboratorio biologico - offre informazioni sulla situazione pollinica, utili sia per le persone allergiche che per i medici curanti". "L’allergia ai pollini è un problema che interessa molte persone. Per alleviare questo disagio nei periodi per loro critici, il bollettino settimanale pollinico emesso dall'Agenzia per l'ambiente può essere uno strumento prezioso e utile", fa presente l’assessore all’ambiente Giuliano Vettorato.

Aggiornamenti online e sulla app per smartphone

I bollettini informano sulla concentrazione di pollini nell’aria nelle varie zone dell’Alto Adige. Inoltre, per conoscere la situazione attuale è possibile consultare online le previsioni a 3 giorni. Le previsioni a 3 giorni possono essere visualizzate sul proprio smartphone grazie alla app-pollini gratuita  che informa sulla carica pollinica del giorno di consultazione e dei 2 giorni successivi. Ulteriori informazioni sul portale web della Provincia dedicato al tema dell'ambiente nella sezione pollini e in un video sul canale ufficiale YouTube della Provincia.

ASP/sa

Galleria fotografica