Comunicati stampa

Ricerca scientifica, partnership con la Germania: ok al bando Covid

La Giunta provinciale ha approvato ieri (19 maggio) l'intesa con la Federazione tedesca per la ricerca (DFG) per progetti bilaterali di ricerca, inclusi quelli riguardanti il nuovo coronavirus.

Via libera della Giunta al finanziamento per le collaborazioni bilaterali con enti di ricerca germanici. (Foto: unibz)

La Provincia di Bolzano lavorerà in futuro più a stretto contatto con i partner germanici per progetti legati alla ricerca scientifica e all'innovazione grazie all'intesa con la Federazione tedesca per la ricerca (DFG). La Giunta provinciale ha approvato ieri (19 maggio) l'accordo che consente di selezionare, finanziare e portare avanti insieme progetti di ricerca bilaterali fra enti altoatesini e partner in Germania. L'esecutivo provinciale ha con il provvedimento odierno autorizzato il presidente Arno Kompatscher, relatore della proposta in qualità di titolare della delega all'Innovazione e alla ricerca, alla firma dell’intesa con i partner germanici. "L'offensiva per la ricerca lanciata alla fine del 2017 intende portare l'Alto Adige su un piano internazionale" sottolinea Kompatscher. Un percorso che si rafforza anche grazie alle partnership con enti di ricerca internazionali stipulate nell’ambito del programma dei Joint Research Projects. Quella con la DFG è la terza partnership internazionale nell'ambito dei Joint Research Projects, con cui la Provincia sostiene l'internazionalizzazione della ricerca altoatesina. "Grazie alle partnership già attive dal 2019 con il Fondo austriaco per la ricerca scientifica (FWF) e dal 2020 con il Fondo Nazionale Svizzero (FNS), un ricercatore altoatesino può ora cercare sinergie in tutto il mondo di lingua tedesca per portare avanti il suo progetto" ha ricordato Kompatscher.

Progetti ad hoc per studiare il coronavirus

Le partnership internazionali sono particolarmente importanti specialmente in settori di studi come i virus. La DFG ha infatti lanciato uno specifico bando dedicato a studi e ricerche sul nuovo coronavirus. Il termine per un ente altoatesino per candidarsi al finanziamento con un progetto bilaterale con un ente germanico in questo settore è il 1 settembre 2020. La stessa partnership per Joint Projects legati al Covid è già attiva con il FWF (scadenza 30 settembre) e con il FNS (scadenza 25 maggio). Grazie all'intesa approvata oggi dalla Giunta è assicurato anche il finanziamento della parte altoatesina di eventuali progetti Alto Adige-Germania in tema coronavirus.

Richieste presentabili tutto l'anno

Le richieste di finanziamento di progetti bilaterali in tutti i settori di ricerca della DFG possono essere presentate tutto l'anno. In caso valutazione positiva, la Provincia coprirà le spese della parte altoatesina fino ad un massimo di 300.000 euro a progetto. L'intesa dura 3 anni (fino al 31.12.2023), rinnovabile per altrettanti e diverrà operativa dopo la firma da parte del presidente Kompatscher e della presidente della DFG Katja Becker. La Federazione tedesca per la ricerca ha il ruolo di selezionare e finanziare progetti di eccellenza nel campo della ricerca, promuovendo al contempo le cooperazioni internazionali. Si tratta di un'associazione di diritto privato i cui membri sono università germaniche, istituti di ricerca non universitari, associazioni scientifiche e accademie delle scienze. Il budget annuale della Federazione ammonta a 3,4 miliardi di euro.

ASP/sf

Galleria fotografica