Comunicati stampa

Sostegno ai Comuni per asili e piste ciclabili

La Giunta ha stanziato oggi (19 maggio) contributi a favore dei Comuni per la gestione delle scuole d’infanzia e per l’ampliamento della rete di piste ciclabili.

La Provincia intende rafforzare la liquidità dei Comuni che, a causa della crisi legata al Coronavirus, si trovano ad affrontare una situazione difficile sotto il profilo finanziario (Foto: Unsplash)

La Giunta provinciale ha deliberato l’erogazione di un contributo di 2,86 milioni di euro a favore dei 116 Comuni altoatesini per la gestione delle scuole d’infanzia. Il finanziamento viene erogato sulla base del numero dai bambini e delle sezioni presenti nei singoli Comuni. A Bolzano spettano, ad esempio, 483.000 euro, a Merano 203.000 euro ed a Bressanone 133.500 euro.

Contributi per le piste ciclabili sovracomunali

Per la costruzione e la manutenzione straordinaria di piste ciclabili sovracomunali l’Esecutivo ha messo oggi a disposizione dei Comuni ulteriori 855.000 euro. “In questo modo lo stanziamento complessivo a questo scopo per il 2020 raggiunge gli 8,36 milioni di euro. Di questi 1,5 milioni di euro sono destinati alla manutenzione” sottolinea la direttrice della Ripartizione enti locali della Provincia, Marion Markart.

Quasi 2 milioni per le minori entrate IMI

Ulteriori 1,9 milioni di euro sono stati stanziati dalla Giunta a favore dei Comuni nell’ambito di un accordo aggiuntivo per la finanza locale 2020 riguardante il rimborso delle minori entrate IMI. L’accordo, approvato oggi dalla Giunta, dopo la firma da parte del presidente della Provincia, Arno Kompatscher, e del presidente del Consorzio dei Comuni, Andreas Schatzer, consentirà alla Ripartizione enti locali di erogare i finanziamenti ai singoli Comuni.

Rafforzamento della liquidità dei Comuni

“Con queste misure – sottolinea il presidente della Provincia, Arno Kompatscher – abbiamo l’obiettivo di rafforzare la liquidità dei Comuni che, a causa della crisi legata al Coronavirus, si trovano ad affrontare una situazione difficile sotto il profilo finanziario”. In quest’ambito si inserisce anche la misura legata alla terza rata delle assegnazioni correnti, per un ammontare di 39 milioni di euro, che viene versata ora invece che in luglio.

Sia i 2,86 milioni di euro destinati alle scuole dell’infanzia che gli 1,9 milioni per le minori entrate IMI potranno essere versati ai Comuni nelle prossime settimane. Sono già stati firmati i decreti riguardanti il rimborso dell’imposta comunale sugli immobili da parte dello Stato per un ammontare di 9,8 milioni di euro così come l’imposta sulla pubblicità che ammonta ad 851.000 euro. In base a quanto affermato dal presidente Kompatscher anche le assegnazioni dell’IRAP pari a 15.976.000 euro verranno effettuate entro giugno.

“Il relativo accordo integrativo per il finanziamento dei Comuni verrà sottoposto, tra breve, all’approvazione della Giunta provinciale e gli importi potranno essere erogati, al più tardi, entro la fine di giugno” afferma il presidente Kompatscher.

E’ già stato erogato il 40% delle assegnazioni provinciali per gli investimenti comunali, versamento che l’anno scorso è stato effettuato solamente a fine agosto. Anche in questo caso si tratta di una somma ingente, basti pensare che solamente la seconda rata del 2020 ammonta a circa 24 milioni di euro.

ASP/jw/fg

Galleria fotografica