Sistema di educazione permanente

L'area della formazione non formale riguarda gli interventi di carattere informativo, documentale, formativo, ricreativo e del tempo libero finalizzati a fornire su base permanente le più ampie opportunità di apprendimento individuale. L'obiettivo è quello di migliorare conoscenze, specializzazioni e competenze idonee a supportare la realizzazione di percorsi personali complementari ed integrativi dei momenti formali di istruzione e formazione. In quest'area si inserisce il sistema di educazione permanente. Esso è nato agli inizi degli anni ottanta (la normativa provinciale è la n. 41 del 1983) e si fonda sul principio, sancito dall’articolo 1 della legge: “Ogni cittadino ha il diritto che gli vengano fornite opportunità di educazione permanente, quali consolidamento ed ampliamento delle sue cognizioni e capacità sul piano personale, civile, professionale e sociale, nell’ambito delle strutture disponibili”.

Le attività di educazione permanente, sono organizzate, nello spirito del principio di sussidiarietà, dalle agenzie educative che offrono una vasta gamma di corsi, seminari, convegni, cicli di conferenze in diverse aree tematiche.

Nella realtà di lingua italiana esistono attualmente una decina di agenzie di educazione permanente. La partecipazione ai corsi di educazione permanente nella nostra provincia è in costante crescita. Questo perché i cittadini sono consapevoli che il rafforzamento delle proprie condizioni educative rappresenta uno strumento efficace per lo sviluppo efficace della società, oltre che naturalmente per essere cittadini attivi e responsabili.