Titoli di studio di altri paesi

I titoli di studio conseguiti all'estero (UE e stati terzi) ottengono il riconoscimento tramite la procedura di equipollenza. Per accedervi è necessario il possesso del certificato di esame conclusivo del ciclo di studi dell'istruzione secondaria. La domanda deve essere inviata a un'università italiana (Link esterno) che offre uno studio uguale o simile. L'università riconosce quegli esami che giudica corrispondenti a quelli previsti nel proprio piano di studi. Eventuali esami da recuperare devono essere sostenuti presso tale università.

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) è invece competente per il riconoscimento dei titoli di studio ad indirizzo artistico.

In ogni stato dell'Unione Europea è presente una sede NARIC. (Link esterno)
La sede centrale per le informazioni sulla mobilità accademica in Italia (NARIC) si trova presso il CIMEA (Link esterno) a Roma.

Riconoscimento degli studi di dottorato

La richiesta di riconoscimento di uno studio di dottorato di ricerca (PhD) deve essere inoltrata al competente Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

Altre forme di riconoscimento

I titoli di studio conseguiti all'estero possono essere riconosciuti per scopi specifici:

  • ai fini della partecipazione a un pubblico concorso il riconoscimento (in base all'art. 38 del Decreto legislativo n. 165/2001) avviene tramite Decreto del Presidente dei Ministri. In base ad esso è consentita la partecipazione al concorso e l'assunzione al posto. Il titolo di studio viene riconosciuto esclusivamente allo scopo di partecipare al concorso (facsimile di domanda);
  • riconoscimento in base all'art. 12 della Legge n. 29/2006 ai fini dell'inserimento nelle graduatorie della Pubblica Amministrazione (in questo caso l'amministrazione responsabile valuta la corrispondenza del titolo di studio estero dopo aver acquisito il parere favorevole da parte del MIUR; facsimile di domanda);
  • riconoscimento ai fini dell'insegnamento nelle scuole in lingua tedesca e ladina dell'Alto Adige in base all'articolo 427, quarto comma del Decreto legislativo del 16 aprile 1994, n. 297 (facsimile di domanda);
  • riconoscimento della formazione manageriale ai fini dell'accesso alle posizioni dirigenziali in ambito sanitario tramite l'Ufficio Ordinamento sanitario.


Informazioni presso
:

Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige
Ripartizione 40. Diritto allo studio
Informazione universitaria Alto Adige
Via Andreas Hofer, 18
39100 Bolzano