Titoli di accesso all'insegnamento

Titoli di accesso all'insegnamento

L'assunzione degli insegnanti nelle scuole statali avviene tramite graduatorie d'istituto e graduatorie provinciali.
Per l'inserimento nelle graduatorie d'istituto è necessario essere in possesso di un titolo di studio universitario conseguito in Italia o di un titolo estero riconosciuto della durata legale di almeno 4 o 5 anni. È possibile richiedere il riconoscimento ai fini dell'insegnamento nelle scuole in lingua tedesca e ladina in Alto Adige presso il Ministero dell'Istruzione (MIUR) in base all'articolo 427, quarto comma del Decreto legislativo del 16 aprile 1994, n. 297 (facsimile di domanda).
Per l'inserimento nelle graduatorie provinciali è invece necessario aver conseguito in Italia l'abilitazione all'insegnamento o aver fatto riconoscere l'abilitazione ottenuta all'estero.
La competenza appartiene alle Intendenze scolastiche.

I titoli d'accesso alle classi di concorso delle scuole secondarie di primo e secondo grado (scuole medie e superiori) sono elencati nel Decreto del Presidente della Repubblica n. 19/2016 e nel successivo Decreto ministeriale n. 259 del 09/05/2017 (Link esterno) che apporta alcune modifiche.
I titoli d'accesso alle classi di concorso delle scuole secondarie di primo e secondo grado (scuole medie e superiori) presenti solo in Alto Adige sono contenuti nella Deliberazione della Giunta Provinciale n. 1198/2016.

Con delibera n. 89 del 19.02.2019 la giunta provinciale ha deliberato l’attivazione di corsi annuali di formazione per il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento nelle scuole secondarie di primo e di secondo grado in lingua tedesca e delle località ladine per le seguenti classi di concorso:

  • presso le scuole secondarie di primo e di secondo grado in lingua tedesca:
    • Discipline sanitarie (A-15),
    • Scienze degli alimenti (A-31),
    • Laboratori di fisica (B-3),
    • Laboratori di scienze e tecnologie chimiche e microbiologiche (B-12),
    • Laboratori di scienze e tecnologie delle costruzioni (B-14),
    • Laboratori di scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche (B-15),
    • Laboratori di scienze e tecnologie informatiche (B-16).
  • presso le scuole secondarie di primo e di secondo grado delle località ladine:
    Ambito disciplinare verticale 2:
    • Scienze motorie e sportive negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado (A-48),
    • Scienze motorie e sportive negli istituti di istruzione secondaria di primo grado (A-49).

    Ambito disciplinare verticale 4:
    • Materie letterarie (A-12).
    • Italiano, storia, geografia nella scuola secondaria di I grado (A-22).
       
    • Discipline grafiche, pittoriche e scenografiche (A-9),
    • Discipline plastiche, scultoree e scenoplastiche (A-14),
    • Scienze umane (A-18),
    • Scienze economico-aziendali (A-45),
    • Scienze giuridico-economiche (A-46).

La partecipazione ai corsi di formazione che si terranno presso la Libera Università di Bolzano è riservata alle docenti/ai docenti che nel corso degli otto anni scolastici precedenti abbiano prestato almeno tre anni di servizio.

La Giunta Provinciale ha stabilito con delibera del 18 dicembre 2018, n. 1363 la struttura di massima e le condizioni generali del corso universitario di formazione per docenti di sostegno didattico per le scuole in lingua tedesca e delle località ladine in Provincia di Bolzano nonché i requisiti necessari per il conferimento dell’abilitazione per il sostegno didattico da parte della Provincia Autonoma di Bolzano. L’efficacia dell’abilitazione conseguita a conclusione di questi percorsi formativi è limitata alle scuole in lingua tedesca e delle località ladine nella Provincia Autonoma di Bolzano.

Nell’anno accademico 2019/2020 presso la Libera Università di Bolzano inizerà il primo corso universitario di formazione per docenti di sostegno didattico per le scuole secondarie di I e II grado in lingua tedesca in Provincia di Bolzano. Le domande di iscrizione dovranno essere inviate all'Unità inclusione della Direzione Istruzione e Formazione tedesca entro il 25 febbraio 2019.

Per l'accesso alle classi di concorso delle scuole professionali in Alto Adige è competente l'Ufficio Assunzioni personale della Provincia Autonoma di Bolzano. Per alcune classi di concorso è necessario il diploma di un corso di studio universitario di almeno cinque anni, per altre sono invece prescritti altri criteri.

In queste pagine di archivio sono disponibili e consultabili informazioni riguardanti le classi di concorso del vecchio ordinamento per le scuole medie e superiori e i relativi titoli d'accesso.

Le abilitazioni all'insegnamento nelle scuole statali conseguite all'estero sono riconosciute in Italia sulla base delle direttive europee 2005/36/CE e 2013/55/CE.

La procedura può essere avviata solo nel momento in cui sia stato completato il percorso previsto dal paese d'origine per ottenere l'abilitazione (per esempio alla conclusione del "Lehramtsstudium" in Austria o l'assolvimento del primo e del secondo esame di stato in Germania).

L'autorità competente per il riconoscimento in Italia è il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR).

Al fine di riconoscere l'abilitazione all'insegnamento il Ministero dell'Istruzione italiano esamina i contenuti della formazione svolta all'estero. Qualora sussistano differenze sostanziali nella durata o nei contenuti della formazione nel paese d'origine rispetto a quella prevista in Italia, è possibile che il Ministero applichi norme compensative sotto forma di esami integrativi o di tirocinio pratico.

La Legge n. 107/2015 delega la Provincia Autonoma di Bolzano ad assumere la competenza del Ministero dell'Istruzione di Roma per quanto riguarda il riconoscimento delle abilitazioni conseguite in un paese dell'Unione Europea per l'insegnamento nelle scuole in Alto Adige. La Provincia Autonoma di Bolzano può quindi riconoscere l'abilitazione rilasciata da un paese comunitario ai fini dell'accesso all'insegnamento alle classi di concorso esistenti nella sola Provincia Autonoma di Bolzano, a tutte le classi di concorso delle scuole di lingua tedesca e alle materie insegnate in lingua tedesca nelle scuole ladine.

Le domande di riconoscimento vanno inoltrate alla rispettiva Direzione Istruzione e Formazione: alla Direzione Istruzione e Formazione tedesca per l'insegnamento nelle scuole con lingua di insegnamento tedesca (facsimile di domanda), alla Direzione istruzione, formazione e cultura ladina per le scuole delle località ladine e alla Direzione Istruzione e Formazione italiana per l'insegnamento del tedesco come seconda lingua nelle scuole con lingua di insegnamento italiana (facsimile di domanda).
Il parere viene espresso dalla commissione formata da rappresentanti delle tre intendenze scolastiche altoatesine.