ADHD - Disturbo dell'attenzione e iperattività

Il Disturbo da deficit di attenzione e iperattività, più conosciuto con l'acronimo inglese ADHD (Attention Deficit Hyperactivity Disorder), in età evolutiva può compromettere numerose aree dello sviluppo e ostacolare l'inserimento sociale del bambino. I segnali più evidenti sono la difficoltà a controllare i propri comportamenti motori, l'elevata distraibilità e l'impulsività. Alcuni comportamenti problematici che una volta venivano attribuiti a "disturbo caratteriale" o a "disfunzione cerebrale minima" o addirittura a "cattiva volontà", si sono rivelati la conseguenza di una sindrome specifica riconosciuta come categoria diagnostica e a cui è stato dato il nome di Disturbo da deficit d'attenzione e iperattività (ADHD).
Attualmente esistono valide ed efficaci strategie di intervento psicoeducativo che, con il coinvolgimento di scuola-famiglia-bambino, possono ridurre le manifestazioni dell'ADHD, favorendo relazioni interpersonali e un vissuto scolastico positivo e gratificante, nell'ottica del benessere per tutti.

Per approfondire:

Per ulteriori informazioni e consulenze vedi la pagina dedicata agli Sportelli di consulenza.

Può interessarti anche la pagina di questo sito dedicata alla normativa.

Contatti

Direzione provinciale Scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado a carattere statale in lingua italiana
Servizio Inclusione e consulenza scolastica
Via del Ronco, 2 - 39100 Bolzano
e-mail: servizio.inclusione@provincia.bz.it - PEC: servizio.inclusione@pec.prov.bz.it (per l'invio di documenti riservati)
Referenti: Silvana Trevisan - tel. +39 0471 411334 / +39 0471 417974 oppure Rosanna Zampedri - tel. +39 0471 411358