Attualità

Carta dei servizi: 32mila attivate nei primi mesi

La nuova tessera sanitaria-carta dei servizi rappresenta la chiave di accesso ai servizi online della pubblica amministrazione. Nei primi tre mesi di operatività, a partire dal 7 marzo, le carte attivate dagli altoatesini sono state 32mila, mentre 16.000 sono i lettori digitali consegnati. Gli utilizzi della tessera in combinazione con il lettore sono stati 2mila. Oltre 57mila finora i visitatori del sito web dedicato.

Sono 400.000 le tessere dotate di chip distribuite finora tra gli altoatesini. La carta blu serve al contempo da tessera sanitaria, da codice fiscale e come tessera europea di assicurazione malattia. Ma come carta dei servizi è molto di più: in questo modo infatti la comunicazione tra cittadini e pubblica amministrazione si rinnova. Grazie ad un apposito lettore questa tessera  diventa la chiave di accesso digitale ai servizi pubblici online.
32mila le tessere attivate a partire da marzo, quasi 16mila i lettori distribuiti nei Comuni, poco più di 2mila utilizzi della carta per l’erogazione di servizi online.
Per l’Assessore Bizzo sono numeri che parlano chiaro: “La carta servizi ha trovato rapida accettazione tra i cittadini, perché permette loro l’accesso diretto alla pubblica amministrazione. Il microchip contenuto nella carta permette l’utilizzo rapido ma soprattutto sicuro di una serie di servizi, e tutto questo dal proprio computer.”
I servizi finora richiesti dai primi 2000 utilizzatori riguardano  in particolare la borsa lavoro, l’ICI e le borse di studio.
Importante: durante la fase di transizione rimarrà attiva anche la vecchia modalità di accesso ai servizi online con utilizzo di username e password. Il vantaggio del nuovo sistema basato sulla carta servizi è legato al fattore sicurezza. Ed inoltre non ci si deve annotare username e password.
Dopo questa partenza positiva, la Provincia ha previsto la distribuzione di  ulteriori 9.000 lettori, commissionandone altri 40.000. Un forte interesse è stato rivolto anche alle informazioni relative alla carta servizi. Il portale ad essa riservato presente sulla Rete civica, www.provincia.bz.it/cartaservizi, ha già registrato oltre 57mila visite, con una media di 500 visitatori al giorno. Qui viene spiegato quali sono le funzioni della TS-CPS, come va attivata, come si accede ai servizi online, quali servizi sono già utilizzabili con la carta e come vengono garantiti sicurezza e dati personali. Le informazioni si possono trovare anche sulla pagina facebook dedicata: basta digitare “carta provinciale dei servizi” all’interno della maschera di ricerca.
Chi non ha la possibilità di informarsi attraverso Internet, può chiamare il Call Center gratuito, con gli operatori e le operatrici che rispondono al numero verde 800 816 836. Da gennaio a fine maggio sono arrivate ben 2.300 telefonate con richieste di informazioni e di supporto tecnico.

KG