Attualità

  • Verso una piattaforma informatica unica per i geodati

    Il centro di competenza GIS/SIG Sistema informatico geografico della Ripartizione Informatica della Provincia negli ultimi anni è impegnato nella definizione di una piattaforma unitaria per il rilevamento, la gestione, l’elaborazione e la pubblicazione dei cosiddetti geodati, ovvero i dati riferiti alle caratteristiche del territorio altoatesino.

  • Gestione informatica dei dati sugli allevamenti

    I dati riferiti ad oltre 12.000 aziende altoatesine che detengono bestiame sono gestiti per via telematica grazie a sistemi informatici posti in essere dal Centro di competenza DWH/BI “Datawarehouse/Business Intelligence” della Ripartizione Informatica della Provincia. Grazie all’informatica ridotta sensibilmente la burocrazia.

  • Parte il nuovo “Wassermanager”

    Il nuovo applicativo “Wassermanager”, appena entrato in servizio, permette di gestire tutte le acque dell’Alto Adige incluse quelle reflue. Questo programma rende disponibili tutti i dati sull’acqua presenti nell’amministrazione provinciale e crea in questo modo la base per un’ulteriore utilizzo dell’applicativo in ambito eGovernment.

  • Dalla Giunta: nuovo polo informatico con Ripartizione e Società informatica Alto Adige

    Evitare parallelismi, perfezionare il coordinamento delle risorse e delle professionalità: sono due degli obiettivi che la Giunta si propone con il possibile accorpamento tra la Ripartizione provinciale informatica e la SIAG (Informatica Alto Adige). La nuova struttura, nelle intenzioni della Giunta, dovrebbe inoltre assumere la gestione di tutte le attività informatiche di ospedali, scuole e Comuni.

  • Project management office per la Ripartizione informatica

    Affrontare al meglio le sfide future e garantire ad utenti e pubblica amministrazione efficienza e risparmio. Questi gli obiettivi dell’iniziativa della Ripartizione provinciale informatica, che ha creato al proprio interno un Project management office, ovvero un sistema in grado di coordinare e fornire una base omogenea a tutti i progetti informatici.

  • Banda larga e telefonia mobile, nuova postazione in Valgiovo

    Il 22 giugno i vertici della RAS e gli assessori provinciali Mussner e Bizzo, hanno inaugurato la nuova postazione ricetrasmittente, realizzata anche con contributi europei, che consentirà di coprire le aree rurali di Valgiovo, Slingia, Fundres, e le zone sciistiche di Klausberg e Speikboden, in Valle Aurina.

  • Carta dei servizi: 32mila attivate nei primi mesi

    La nuova tessera sanitaria-carta dei servizi rappresenta la chiave di accesso ai servizi online della pubblica amministrazione. Nei primi tre mesi di operatività, a partire dal 7 marzo, le carte attivate dagli altoatesini sono state 32mila, mentre 16.000 sono i lettori digitali consegnati. Gli utilizzi della tessera in combinazione con il lettore sono stati 2mila. Oltre 57mila finora i visitatori del sito web dedicato.

  • Nuovo Data Center per la pubblica amministrazione

    Il nuovo, modernissimo Data Center della pubblica amministrazione altoatesina, inaugurato dall’assessore Roberto Bizzo e dal vicepresidente della Giunta provinciale Hans Berger ospita applicazioni e sistemi per tutti gli enti pubblici operanti sul territorio: dalla Provincia, ai Comuni, alla Sanità.

  • Musei e collezioni dell’Alto Adige: nuova guida, portale e e-book

    Quali musei, collezioni e aree espositive ci sono in Alto Adige? Dove sono e cosa offrono al visitatore? La nuova guida “Musei e collezioni dell’Alto Adige” risponde a queste domande e fornisce un quadro d’insieme del panorama museale sudtirolese. La guida, disponibile in tre formati (cartaceo, web e l’inedito e-book) e in tre lingue (italiano, tedesco e inglese) è stata presentata l’11 maggio dagli Assessori provinciali Sabina Kasslatter Mur e Roberto Bizzo.

  • Online nuovi servizi per il cittadino

    Dall’11 aprile sono fruibili tramite la Carta servizi una serie di offerte dell’E-Government: borse di studio, borsa lavoro, contributi per il volontariato. In questa prima fase di transizione, sarà comunque possibile accedere ai servizi anche con la vecchia procedura.