Inclusione digitale

Non tutti prendono parte in egual misura allo sviluppo digitale della società. In particolare anziani, disoccupati, individui esclusi dalla vita professionale o disabili, soggetti con basso livello d’istruzione formale o a basso reddito non riescono a tenere il passo dell’evoluzione tecnologica. Affinché queste persone non perdano il contatto con la società, i servizi, la trasmissione di conoscenze e informazioni, così come con il mercato del lavoro, occorre far sì che non restino escluse dal mondo digitale. L’inclusione digitale garantisce alle fasce più svantaggiate della popolazione l’accesso a internet a quindi alla conoscenza, alla formazione e alla partecipazione, abbattendo le barriere e offrendo a tutti le medesime possibilità di accesso all’odierna società dell’informazione.

Misure

  • Offerta di specifici percorsi di formazione e aggiornamento, così come di corsi a prezzi accessibili, in collaborazione con gli enti di formazione e altri promotori, per ampliare
    la competenza digitale delle fasce più svantaggiate, insegnando l’utilizzo del computer di internet e delle moderne tecnologie di comunicazione e informazione, nonché competenza mediale.