Contenuto principale

Opere ultimate

Nuovo ponte d’accesso al centro di guida sicura zona Ischia-Frizzi

Bolzano Ischia-Frizzi: arginale del fiume Adige tra Bolzano e Laives

Ufficio competente

Ripartizione Infrastrutture, Ufficio tecnico strade centro/sud 10.2

Partecipanti al progetto

coordinatore unico
dott. Ing. Valentino Pagani, Ripartizione Infrastrutture
direttore d'ufficio
dott. Ing. Maurizio Mazagg
responsabile di progetto
dott. Ing. Umberto Simone, Ufficio tecnico strade centro/sud
progettista generale
dott. Ing. Umberto Simone, Ufficio tecnico strade centro/sud
direttore lavori
dott. Ing. Umberto Simone, Ufficio tecnico strade centro/sud

Breve descrizione del progetto

Oggetto del progetto, è la realizzazione di un nuovo accesso alla zona denominata Ischia-Frizzi nel comune di Vadena, sulla sponda orografica destra del fiume Adige.
La progettazione in oggetto prevede l’ampliamento della strada-argine sulla sponda sinistra del fiume Adige, dalla confluenza fino a sud della discarica esistente (circa 500 m)  ed un nuovo ponte per l’attraversamento dell’Adige (circa 91 m) con adiacente collegamento ciclabile (raggiungibile da sud lungo l’argine provenendo dal comune di Laives). Si arriva su una rotatoria di smistamento per le diramazioni in direzione centro guida sicura, discarica esistente ed ampliamento futuro della discarica stessa. La pista ciclabile sull’orografica destra verrà deviata sotto il ponte.

Ulteriori informazioni

Per la definizione della larghezza stradale è stata utilizzata la sezione provincia 6b: costituita da 7,0 m di carreggiata suddivisa in 2 corsie da 3,0 m e banchine laterali da 50 cm.
Il tratto di strada dalla confluenza fino al nuovo ponte è lungo circa 500 m.
Il ponte si trova in rettilineo (91 m) e termina con l’accesso ad una rotatoria di raggio 14 m + 0,50 m di banchina e larghezza di corsia pari a 7,5 m. Le diramazioni a scendere dalla rotatoria sono costituite dall’accesso alla discarica esistente verso nord, accesso per il futuro ampliamento della discarica verso est e rampa di accesso verso sud per il centro di guida sicura, con corsia parallela riservata al collegamento ciclabile.
Il nuovo ponte verrà realizzato con due pile, con campata centrale costituita da struttura acciaio-cls di luce pari a circa 61 m, mentre la campate laterali in cemento armato (di luce 12,65 e 14,90 m), saranno costituite da un telaio continuo con pile e muri in cemento armato.
La necessità di rispettare la quota all’intradosso della massima piena + 1,0 m comporta l’innalzamento del piano stradale fino ad un massimo di 3,8 m.
La larghezza totale del ponte è di circa 11,5 m tale da contenere 2 corsie da 3,0 m con banchine da 50 cm ed un collegamento pedo-ciclabile di larghezza complessiva netta di 3,0 m.
L’altezza strutturale della campata principale è composta da 238 cm in acciaio più una soletta in cemento armato di 26 cm: è prevista una quantità di acciaio per travi e strutture secondarie pari a circa 235 t.
Le fondazioni del ponte saranno realizzate con pali trivellati di grande diametro da 120 cm con profondità dai 15 a 20 m .

Planimetrie, grafici, foto

Corografia generale con centro di guida sicura e discarica

.

Per ingrandire cliccare sull'immagine.


Sezione longitudinale del nuovo ponte

.

Per ingrandire cliccare sull'immagine.


Sezione trasversale del nuovo ponte

.

Per ingrandire cliccare sull'immagine.


Prova di carico

.

Per ingrandire cliccare sull'immagine.


Costi di costruzione

costi complessivi: ca. 3,65 mio. Euro

Tempi di realizzazione

Gara espletata con aggiudicazione all’impresa Wipptalerbau di Vipiteno (Bz)
Esecuzione dei lavori iniziati a marzo 2006 con termine previsto per aprile 2007

Dr. Ing. Umberto Simone