Contenuto principale

Opere ultimate

Eliminazione del passaggio a livello sulla linea ferroviaria Verona-Brennero località Albes-Bressanone

Ufficio competente

Ripartizione Infrastrutture, Ufficio tecnico strade nord/est 10.3

Partecipanti al progetto

coordinatore unico
dott. Ing. Valentino Pagani, Ripartizione Infrastrutture
direttore d'ufficio
dott. Ing. Italo Furlan, ex direttore dell'Ufficio tecnico strade nord/est
responsabile di progetto
dott. Ing. Italo Furlan, ex direttore dell'Ufficio tecnico strade nord/est
progettista generale
dott. Ing. Danilo Mora, Bressanone
direttore dei lavori
dott. Ing. Danilo Mora, Bressanone

Breve descrizione del progetto

Oggetto dell’opera è la costruzione di un collegamento tra la zona industriale di Bressanone ed il futuro casello dell’autostrada A22 Bressanone Sud, nonché di un collegamento fra Albes e la strada statale SS 12 in sostituzione all’attuale collegamento realizzato tramite un passaggio a livello.

Ulteriori informazioni

L’opera è composta da un viadotto lungo 650 m, da un ponte strallato lungo ca. 110 m (luce: 80 m) e da un tratto stradale di ca. 400 m con una rotonda.
Strutture di fondazione
Le strutture di fondazione comprendono plinti di grosse dimensioni appoggiati su un sottofondo consolidato tramite iniezioni di miscela cementizia in pressione (tecnica di jet-grouting). Per consentire le lavorazioni attorno alle singole fondazioni, anche sotto la quota di falda, è stata eretta una diaframmatura.
Pile
Le pile sono in cemento armato, di forma ellittica (3,00 m x 1,80 m) costante su tutta l’altezza, in modo da mantenere la medesima geometria ed il medesimo sistema di casseratura per tutte le pile. Sul pulvino orizzontale vengono applicati gli appoggi tramite dei fondi in cemento armato, per dare all’impalcato la corretta pendenza trasversale.
Impalcato a struttura mista
L’impalcato a struttura mista previsto dal progetto è un impalcato per ponti di prima categoria con strutture a cassone in acciaio e da una soletta in cemento armato. L’attraversamento ferroviario non avviene con un corpo cavo in acciaio, ma con una piastra ortotopra in acciaio e una soletta in cemento armato.
Ponte strallato
Per l’attraversamento dell’Isarco è stato progettato un ponte sospeso di prima categoria con impalcato a cassone in acciaio.
Il ponte poggia su tre punti: sulla spalla sud, ovvero sull’innesto del ponte in orografica sinistra; sull’antenna; sulla pila n. 10 in orografica destra in corrispondenza dell’innesto con il piastrone.
La spalla sud poggia su fondazioni superficiali, saldamente ancorate al terreno. Infatti, la particolare geometria del ponte provoca sulla spalla una forza di sollevamento, contrastata da una serie di tiranti, che si spingono in profondità fino a circa 38 m.

Planimetrie, grafici, foto

Planimetria e sezione trasversale

.

Per ingrandire cliccare sull'immagine.


Struttura portante

.

Per ingrandire cliccare sull'immagine.


Fondazione delle pile

.

Per ingrandire cliccare sull'immagine.


Pile

.

Per ingrandire cliccare sull'immagine.


Costi di costruzione

Progetto esecutivo
11.427.396,01 Euro (lavori)
Importo complessivo
16.113.484,61 Euro
Importo di contratto
9.971.582,68 Euro

Tempi di realizzazione

Inizio lavori: 25.08.2004
Fine lavori: 14.09.2006

Dr. Ing. Italo Furlan - Geom. Davide Ziller